Fa colazione con la madre e il fratello, poi si accascia: Ludovica aveva 17 anni

Avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 5 novembre Ludovica, la 17enne morta per cause naturali mentre era in casa. Il padre ha detto di aver lavorato per una vita negli ospedali e di aver visto molti casi simili

Polizia in via Monfalcone

Aveva appena fatto colazione quando è tornata in camera sua, lì dove è stramazzata al suolo. Se ne è andata così Ludovica Recanatini, la 17enne di Ancona morta mercoledì mattina dopo aver accusato un malore nella sua casa di via Monfalcone 5, dove viveva insieme ai genitori e al fratello, 33enne noto coach di basket. Per gli investigatori della Polizia non ci sono molti dubbi: la giovanissima sarebbe deceduta per cause naturali. Tanto che per ora è esclusa l’autopsia sul corpo della ragazza, tuttavia non è detto che il pm di turno, dopo aver ricevuto gli atti d'indagine, possa decidere il contrario. Fatto sta che, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la ragazza si era svegliata da poco ed era stata nella sala da pranzo dove aveva fatto colazione in compagnia della madre e del fratello. Poi è tornata in camera da letto. In quel momento la giovane sarebbe caduta sbattendo la testa contro un mobile, per poi rimbalzare sul suo letto. E' stato un attimo a dividere la vita felice di un'adolescente dalla fine. Il corpo della giovane é caduto sotto il suo peso. Un colpo che ha richiamato l’attenzione dei familiari. Sgomenta la madre, è subito intervenuto il fratello nel tentativo di rianimarla. Nel frattempo era partita la chiamata al 118. Erano le 10:30 circa. La Croce Rossa di Ancona è arrivata in un lampo e ha tentato il tutto per tutto con un un massaggio cardiaco durato circa 45 minuti. Ma non c’è stato nulla da fare. Per Ludovica non è rimasto che constatare il decesso. Una morte inspiegabile per una ragazzina di appena 17 anni che, in passato, non aveva mai avuto problemi fisici. Una vita come quella di tante giovani della sua età quella di Ludovica che, dopo aver provato le scuole superiori, aveva deciso di iscriversi ad un corso professionale per diventare estetista

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE PAROLE DEL PADRE. Poi stamattina la tragedia e il cordoglio di chi la conosceva che corre sui social network. «Io ho passato una vita in ospedale, lavoravo in un reparto di radiologia e casi così ne vedevo tutti i giorni - ha raccontato sconfortato il padre della ragazza - Era una ragazza tranquillissima, non una di quelle che usciva tutte le sere per andare in discoteca. Purtroppo quando queste cose capitano ai giovani c’è poco da fare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento