Portonovo: giornata di multe, ma i furbetti della sosta eludono i vigili

Da una parte coloro che tornano alla propria auto o scooter alla fine della giornata di mare e si ritrovano una multa per divieto di sosta. Dall'altra coloro che, pur di non pagare gli 8 euro a giornata, parcheggiano di notte

Proseguono i bitz della Polizia Municipale a Portonovo per controllare che la viabilità scorra regolarmente durante la settimana più intensa dell'intera estate 2013. Anche questa mattina le pattuglie dei vigili si sono mosse durante le prime ore del mattino e sono state operative fino all'ora di pranzo per svolgere attività di prevenzione ma anche per sanzionare gli automobilisti indisciplinati. In particolare anche oggi sono state fatte diverse multe in tutta la baia dorica. Auto ma anche scooter che hanno posizionato i loro mezzi in divieto di sosta o semplicemente non hanno pagato il pedaggio dovuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto però qualcuno si attrezza per svincolarsi dai famigerati 8 euro di pedaggio per parcheggiare tutto il giorno a Portonovo e alcuni parcheggiatori avrebbero parlato di diverse auto che posteggiano nella zona del Grande Lago nelle ore serali e notturne (quando non si paga) per poi lasciarla nel parcheggio a pagamento per tutta la giornata successiva fino allo smontare dei parcheggiatori, in modo tale che questi ultimi non possano verificare di chi sia la macchina per obbligarli a pagare gli 8 euro. Però intanto i "furbetti" non pagano il parcheggio della baia. Come fare dunque? “Noi non possiamo intervenire” ha detto il capitano della Polizia Municipale Franco Ferrauti, che ha spiegato: “Si devono organizzare i parcheggiatori e gli operatori. Possono però prendere la targa di queste auto e fare richiesta al Pra (Pubblico registro automobilistico) e chiedere il pagamento della tariffa. Poi bisogna anche valutare la convenzione tra loro e il comune di Ancona”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento