Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

“Manca un centesimo”, e l’INPS di Ancona fa una multa di 15 euro

Una sanzione civile di 15 euro a fronte di un mancato esborso di un centesimo in un pagamento di quasi 10 mila euro. La notifica arriva con una Raccomandata A.R., che da sola costa più del mancato pagamento

Una sanzione civile di 15 euro a fronte di un mancato esborso di un centesimo in un pagamento effettuato di quasi 10 mila euro. Ma non è tutto: la notifica è arrivata tramite Raccomandata A.R., che da sola è costata molto di più del mancato pagamento contestato.

Questa kafkiana vicenda ha come protagonista l’INPS di Ancona, ed è stata portata alla luce dal Collegio Costruttori - ripreso dal quotidiano online Cronache Anconetane - che scrive in un comunicato: “Il fatto si commenta da solo, sia per l’irrilevanza dell’importo mancante, 1 centesimo, sia per la sanzione civile comminata pari ben 1.500 volte l’importo mancante al versamento.”

“Ma siamo in Italia – concludono amaramente i costruttori – e pretendere che qualcuno applichi il semplice buon senso è pura utopia, a tutto discapito delle imprese che si trovano a spendere soldi e tempo per ottemperare a queste assurdità, a vantaggio di una Pubblica Amministrazione che, invece di semplificare, complica; che invece di ragionare, applica ed esegue, senza che l’intelligenza umana, lo spirito di discernimento e di critica abbiano più alcuna possibilità di esprimersi.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Manca un centesimo”, e l’INPS di Ancona fa una multa di 15 euro

AnconaToday è in caricamento