Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Torna Mosciolando: quattro giorni tra sapori antichi, sperimentazioni e un premio in rosa

Dal 21 al 24 giugno tra Ancona e Portonovo al via la kermesse culinaria dedicata al presidio slow food. Tra assaggi e ricette, quest'anno il Mosciolo d'oro va a Ramona Emergenti dell'omonimo chiosco

Il mosciolo selvatico di Portonovo torna protagonista indiscusso con la tredicesima edizione consecutiva di Mosciolando. Tanti eventi, assaggi e una premiazione speciale tutta al femminile sono gli elementi peculiari di questa kermesse culinaria che si tiene dal 21 al 24 giugno tra Ancona e Portonovo. L'evento è organizzato da condotta Slow Food di Ancona e Conero, in collaborazione con la cooperativa pescatori di Portonovo, il consorzio La baia e l’Istituto marchigiano di tutela vini. Si parte giovedì 21 giugno alle ore 18 con Mosciolando al Passetto, dove nella spiaggia urbana si tiene una degustazione di moscioli e verdicchio, organizzata in collaborazione con l’associazione Grotte del Passetto e il ristorante La Luna al Passetto, accompagnata dal vernacolo di Alfredo B. Cartocci che legge brani del libro Detti del Passetto di Walter Paoletti e dalla musica di Alessandro Pellegrini. «Anche in questa edizione – afferma il fiduciario della Condotta Roberto Rubegni – partire con la manifestazione dal Passetto vuol dire riconoscere a questo luogo simbolo di tutti gli anconetani un ruolo importante nella tradizione della pesca del mosciolo, oltre che rendere omaggio alla spiaggia che fa parte della storia balneare e della pesca di Ancona e che con le sue tipiche grotte rappresenta un affascinante simbolo della città». Un progetto che ogni anno si rinnova con idee nuove e innovative. Sandro Rocchetti della cooperativa dei pescatori di Portonovo ricorda come «Mosciolando non è una semplice sagra: questa manifestazione vuole valorizzare il mosciolo selvatico come uno dei pochi esempi di pesca sostenibile in Italia e nel mondo. In tutti questi anni non abbiamo mai trovato un’esperienza nazionale o internazionale di pesca professionale di mitili come quella che abbiamo ad Ancona. Dobbiamo essere fieri di quello che abbiamo»

A proposito di dibattiti e discussioni, venerdì 22 giugno al via il convegno su La Comunità del Mosciolo di Portonovo: prospettive che si tiene al Fortino Napoleonico: intervengono come relatori, Roberto Rubegni, fiduciario Slow Food Ancona e Conero, Marco Giovagnoli, professore di Sociologia dei processi economici UNICAM, Roberto Danovaro, professore di Ecologia UNIVPM, Simone Baleani, chef del Ristorante Il Molo di Portonovo, Gaetano Pascale, presidente Slow Food Italia. Appuntamenti gastronomici alle ore 17 anche allo chalet Spiaggia Bonetti con Moscioli a merenda e, alle ore 18, al capanno del pescatore Sandro Stecconi, al via il laboratorio del gusto Il Mosciolo incontra il Pecorino dei Sibillini. Alle 20.30 la tipica cena sotto le stelle presso il Ristorante Marcello nel corso della quale viene consegnato il Mosciolo d’oro 2018, riconoscimento che quest’anno viene consegnato a Ramona Emergenti dell’omonimo chiosco abbattuto quest’anno. E’ lei l’unica donna pescatrice di moscioli della storia nonché figlia di Medus Emergenti, pescatore e personaggio emblematico del Poggio. «Per tutto quello che lei ha fatto finora per questo presidio Slow Food merita un riconoscimento speciale - spiega Rubegni - è stata Ramona che ha fatto conoscere la tradizione del mosciolo al grande pubblico». Sabato 23, alle ore 11, nella spiaggia di fronte ai locali della cooperativa pescatori, si tiene Pescati e Mangiati, con l’arrivo delle barche e degustazione di moscioli accompagnati da vino. Alle 18.00, il ristorante Il Molo presenta il laboratorio del gusto Il Mare incontra la pastorizia dei Sibillini, con la presentazione di una ricetta innovativa a cura dello chef Simone Baleani. La kermesse si conclude domenica 24 alle ore 8.30 con il Palio delle batane a cui seguirà la Santa Messa per la prima volta sul mare davanti al Ristorante Emilia. Nel pomeriggio dalle ore 17 Mosciolando al Poggio con la degustazione di Moscioli, prodotti e vini del territorio e tanta musica. Durante la manifestazione i ristoranti aderenti all’iniziativa preparano particolari aperitivi e menù a base di Mosciolo selvatico di Portonovo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna Mosciolando: quattro giorni tra sapori antichi, sperimentazioni e un premio in rosa

AnconaToday è in caricamento