rotate-mobile
Cronaca Rione degli archi / Via Guglielmo Marconi

La cisterna non l'ha visto, poi il suo corpo trascinato per alcuni metri: per il 21enne impossibile salvarsi

E' morto così il somalo di 21 anni, vittima questa mattina di un tragico investimento lungo via Marconi, all'altezza del parcheggio scambiatore degli Archi

ANCONA - E' un ragazzo somalo di 21 anni, Mustafe Abdi Ahmed, la vittima del tragico incidente di questa mattina in via Marconi, all'altezza del parcheggio scambiatore agli Archi. Il giovane, da tre mesi ad Ancona come richiedente asilo, è stato investito da una cisterna che viaggiava in direzione porto e lo ha travolto uccidendolo sul colpo, sotto gli occhi dei passanti.

Un automobilista di passaggio ha allertato i soccorsi, sopraggiunti poco dopo con gli operatori della Croce Gialla di Ancona, la polizia locale ed i carabinieri. Nel frattempo la via è stata chiusa in direzione centro storico con lunghe code e traffico in tilt. Da una prima ricostruzione, ancora parziale, sembrerebbe che il giovane sia stato cisternaarchiinvestimento agganciato laterlamente dalla cisterna (il mezzo non mostra segni d'impatto sul frontale), tra la motrice ed il rimorchio. L'autista, classe '68 di Montemarciano, è ancora sotto choc ed afferma di non averlo visto. 

SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cisterna non l'ha visto, poi il suo corpo trascinato per alcuni metri: per il 21enne impossibile salvarsi

AnconaToday è in caricamento