Storico ed apprezzato orefice, sommelier e grande sportivo: è morto Giuseppe Bini

Dopo aver lasciato la sua attività, Bini aveva coltivato l'altra sua grande passione, quella dei vini, diventando sommelier. Una notizia che ha sconvolto l'intera comunità

Stefano Bini con il padre Giuseppe Bini

JESI - Si è spento a 76 anni Giuseppe Bini, storico orefice e grande appassionato di vini e sport. L'uomo stava combattendo contro una malattia che putroppo non gli ha lasciato scampo. Conosciuto ed apprezzato da tutta la città, il commerciante aveva gestito per anni la "Gioielleria Bini" di via Pergolesi, attività di famiglia che era stata poi lasciata a suo figlio Stefano.

Dopo aver lasciato la sua attività, Bini aveva coltivato l'altra sua grande passione, quella dei vini, diventando sommelier. Negli anni era stato anche accompagnatore e sponsor della società calcistica Largo Europa. L'uomo è spirato giovedì 7 giugno a Chiaravalle, dove stava combattendo contro una malattia breve ma terribile. In tanti, già da ieri sera, hanno voluto dare l'ultimo omaggio salutandolo alla casa del commiato di Anibaldi e Pandolfi a Moie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento