Tragedia in cantiere, Paolo travolto ed ucciso da una valanga di terra

Il dramma si è consumato questa mattina (martedì). Il suo corpo è stato estratto da alcuni colleghi ma ogni tentativo di rianimarlo è stato vano

foto di repertorio

E' stato travolto da una valanga di terra che lo ha letteralmente seppellito vivo. E' morto così Paolo Guerino, operaio di 65 anni originario di Salerno e dipendente di una ditta di Caserta. L'uomo si trovava nel cantiere, nella zona della caserma dei carabinieri a San Benedetto del Tronto, per eseguire alcuni lavori di posa in opera di una condotta fognaria per lo scarico delle acque bianche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dramma si è consumato questa mattina poco dopo le 8. I primi a soccorrerlo sono stati alcuni colleghi che hanno recuperato il suo corpo ed hanno tentato di rianimarlo, in attesa dell'arrivo del 118. I sanitari intervenuti non sono riusciti però a stabilizzarlo e trasportarlo in eliambulanza: per questo l'operaio è stato caricato in ambulanza e portato al pronto soccorso. Purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare ed il suo cuore ha smesso di battere poco dopo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Ambulanze in fila, il Pronto soccorso scoppia: a Torrette esauriti i posti letto per i Covid

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

Torna su
AnconaToday è in caricamento