rotate-mobile
Cronaca

Il corpo avvistato da ragazzi in kitesurf, Mattia era morto da circa 10 ore

Si stavano divertendo in kitesurf nelle acque di Porto Sant'Elpidio quando hanno visto in acqua il corpo di Mattia Casturà. Il 35enne di Porto Sant’Elpidio era ormai senza vita

PORTO SANT’ELPIDIO - Si stavano divertendo in kitesurf quando intorno alle 15,30 hanno visto in acqua il corpo di Mattia Casturà. Il 35enne di Porto Sant’Elpidio era però ormai senza vita. Sono stati i ragazzi ad avvisare i bagnini, che si sono tuffati per portare il corpo a riva e, pensando fosse ancora possibile salvarlo, hanno prestato i primi soccorsi. Neppure l’intervento dei sanitari del 118, con i disperati tentativi di rianimazione, ha potuto fare nulla.

Il giovane non aveva lasciato documenti in spiaggia ed è stato identificato da alcuni familiari. Mattia, secondo i primi accertamenti, avrebbe perso la vita una decina di ore prima del ritrovamento del corpo. Gli approfondimenti sulla salma, previsti nelle prossime ore, diranno il resto. L’ipotesi prevalente resta quella di un malore che lo avrebbe colto improvvisamente. I carabinieri farann oluce sulle sue ultime ore.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corpo avvistato da ragazzi in kitesurf, Mattia era morto da circa 10 ore

AnconaToday è in caricamento