Dramma al porto, l'amico di Luca: «Perdo un fratello, potevo esserci io al suo posto»

Parla il collega del giovane papà ucciso da una cima spezzata della nave

Guardia Costiera sul luogo della tragedia

«Era un ragazzo d’oro. Viveva per la famiglia. Era legatissimo alla moglie e ai due bambini, non posso immaginare il dolore che stanno provando...» A dare la terribile notizia a Giuliana, la moglie di Luca Rizzeri, è stato Marco, suo amico e collega. Ha preso il coraggio a quattro mani e ieri mattina, subito dopo la tragedia, l’ha contattata, insieme alla Capitaneria di porto. Difficile trovare le parole per consolare una donna che ha perso un marito profondamente innamorato di lei e dei suoi due bimbi.

«Che dire? Non c’è niente da dire. E’ una tragedia che non doveva succedere. E invece è capitata a un ragazzo d’oro, uno che si divideva tra il lavoro e la famiglia. Amava il calcio, era un grande tifoso della Juventus. Domenica dovevamo andare al mare a Marcelli tutti insieme... Oggi siamo qui a piangere Luca. Com’è accaduto nessuno se lo spiega: un cavo della nave è andato in tiro, si è spezzato e la colpito in pieno. Se penso che potevo esserci io al suo posto... Noi lavoriamo insieme da tre anni, ci alterniamo nei turni. Quando è successo l’incidente non c’ero, ma mi hanno chiamato subito e mi sono precipitato. E’ stato straziante. Non posso crederci, perdo un fratello». 

Ora c'è attesa per i funerali che non sono stati ancora fissati, mentre la procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti: presto, però, potrebbero essere iscritti i primi nomi nel registro degli indagati. 

I FUNERALI DI LUCA

INDAGATO COMANDANTE DELLA NAVE

UNA PERIZIA SUL CAVO CHE HA UCCISO LUCA

LA RABBIA DEI SINDACATI E LE LACRIME DEI COLLEGHI - VIDEO

L'AMICO DI LUCA: «POTEVO ESSERCI IO AL SUO POSTO»

L'AMMIRAGLIO MORETTI: «SIAMO SGOMENTI, SCOPRIREMO LA VERITA'»

LUCA PADRE DI 2 BIMBI, STRONCATO DALLA CIMA KILLER

VIDEO: SOPRALLUOGO SUL LUOGO DELLA TRAGEDIA 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto corruzione in Comune, arrestati 4 imprenditori e indagati 4 assessori

  • Terremoto al Comune di Ancona, corruzione e clientelismo: serie di arresti e indagati

  • E' un colosso del bricolage e fai-da-te, ad Ancona arriva Leroy Merlin: 100 assunzioni

  • Choc nel Comune di Ancona, arresti ed indagati: sono oltre 30 le persone coinvolte

  • Terremoto in Comune, la Mancinelli: «Sono preoccupata ma ora calma e gesso»

  • Tragedia in strada, travolto da un'auto mentre attraversa: ciclista morto sul colpo

Torna su
AnconaToday è in caricamento