In lacrime per Luca Osimani, giovane papà e politico: un grave lutto colpisce la riviera

Il geometra 42enne lascia la moglie e una bimba piccola: era stato consigliere comunale a Sirolo

Luca Osimani aveva 42 anni

Un gravissimo lutto sconvolge la Riviera. E’ morto Luca Osimani, giovane papà, geometra e politico, conosciutissimo per il suo impegno civico a Sirolo e a Numana. Aveva solo 42 anni: non è sopravvissuto a un trapianto a cui si era sottoposto nelle scorse settimane a Bologna. Se n’è andato questa mattina, lasciando sgomenta la sua comunità.

Era sposato con Claudia e aveva una bambina di appena 4 anni. Era conosciuto sia per la sua attività di libero professionista - aveva uno studio a Numana - sia per il suo impegno in politica: nell’ultima sindacatura di Moreno Misiti era stato consigliere di minoranza nel Comune di Sirolo, dove la sua famiglia era molto nota anche perché il papà Roberto era il titolare di un negozio di alimentari in piazzetta. I funerali si terranno domani pomeriggio alle ore 16 a Numana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo il messaggio di cordoglio su Facebook di Fabia Buglioni, capogruppo della lista civica XSirolo: «Attoniti ed increduli. Così ci lasci. Hai vissuto la tua malattia con grande forza, nel silenzio e nella riservatezza, e forse non approveresti neanche queste mie parole. Ma io sono testarda quanto te, e le scrivo. Il tuo cuore pieno di mille passioni ti ha portato via da tutti i tuoi cari e dai tuoi tantissimi amici che ora piangono per te. Hai lottato come un guerriero fino all'ultimo perché tu questo sei e rimarrai sempre nei nostri cuori: un guerriero generoso, pieno di energia e passione. Caratteristiche che hai sempre messo in tutto ciò che hai fatto: famiglia, lavoro, volontariato e politica. Quest’ultima passione l’abbiamo condivisa in questi ultimi anni, forte di un’amicizia di lunga data. Io ci speravo, tanto, di rivederti e di riabbracciarti con un cuore nuovo che avrebbe battuto forte grazie alla tua grinta e determinazione, ma il destino ha deciso altro. Ha deciso che adesso ci lasci qui a piangere senza farcene una ragione. So che tu non vorresti le nostre lacrime, ma quando sarà il tempo riusciremo a trasformare questo grande dolore in un dolce ricordo del tuo immenso e generoso sorriso. Ciao Luca». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento