Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Centro storico / Via XXIX Settembre

Si era candidato con Fratelli d'Italia, addio Kachama: malore fatale alla fermata del bus

Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza, solo escoriazioni compatibili con la caduta: stava andando al lavoro

Kachama Musasa aveva 64 anni

E’ stato stroncato da un malore mentre aspettava l’autobus per andare al lavoro. E’ morto questa mattina in strada, alla fermata di via XXIX Settembre, senza che nessuno abbia potuto far qualcosa per salvargli la vita. Aveva 64 anni Kachama Musasa, originario del Congo. Lavorava per una ditta di spedizioni alla Baraccola e lì era diretto, prima che il suo cuore smettesse di battere.

In passato si era anche impegnato in politica: nel 2013 si era candidato nella lista di Fratelli d’Italia per le elezioni amministrative e in precedenza con Alleanza Nazionale. I passanti si sono accorti del corpo ormai senza vita del 64enne, con trascorsi da ex pugile, attorno alle 6,45 e hanno dato subito l’allarme. Il personale del 118 ha potuto solo constatare la morte, avvenuta secondo un primo riscontro tra le 6 e le 6,30 del mattino. Sul cadavere non c’erano segni di traumi, ad eccezione di due escoriazioni sul viso compatibili con la caduta. Una tragedia, dunque, stando a quanto hanno potuto accertare i carabinieri del Norm, tant’è che la salma è già stata messa a disposizione dei familiari. 

Choc in strada, trovato un cadavere in via XXIX Settembre 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si era candidato con Fratelli d'Italia, addio Kachama: malore fatale alla fermata del bus

AnconaToday è in caricamento