Anni fa si schiantò con la moto a pochi passi da lì, il destino di Cristiano: morto in A14

Cristiano Mocchegiani aveva già avuto un gravissimo incidente in moto oltre 20 anni fa, a poche centinaia di metri da dove ieri è stato travolto ed ucciso da un autocarro

Cristiano Mocchegiani

Ironia del destino o tragica fatalità. Cristiano Mocchegiani è morto ieri pomeriggio lungo l'autostrada A14 mentre viaggiava a bordo di un furgoncino. A poche centinaia di metri il lungomare senigalliese, teatro oltre 20 anni fa di un altro terribile incidente dal quale Cristiano si era ripreso miracolosamente dopo aver lottato tra la vita e la morte per diverse settimane. L'uomo, papà di un bimbo di 4 anni e agente di commercio, all'epoca aveva 17 anni. Viaggiava a bordo della sua moto quando fu sbalzato a terra ed entrò in coma. Poi la lotta, il dolore dei parenti e degli amici che ogni giorno lo andavano a trovare nel reparto di rianimazione dell'ospedale Regionale di Torrette. Fino al risveglio, quando oramai le speranze si erano pian piano affievolite.

Cristiano erano un ragazzo molto riservato, con una grande passione per la musica, che lo aveva portato da giovane a collaborare con alcune radio del territorio. Nel tempo aveva deciso di intraprendere il ruolo di pr, lavorando per molte discoteche della zona, soprattutto nell'anconetano e nel maceratese. Quattro anni fa la nascita del figlio, la sua gioia più grande. Ma il destino gli si è accanito contro quando ieri un autocarro l'ha travolto mentre si trovava sulla corsia d'emergenza dell'A14, a pochi metri da dove era riuscito a vincere la sua prima battaglia. Questa volta però Cristiano non ce l'ha fatta ed è deceduto all'impatto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento