Non risponde al campanello, il vicino dà l'allarme: morto in casa da una settimana

Dramma della solitudine: il pensionato è stato stroncato da un malore, il cadavere trovato sul pavimento. Macabra scoperta per carabinieri, vigili del fuoco e 118

foto d'archivio

Macabra scoperta questa mattina a Jesi: i carabinieri e i vigili del fuoco hanno trovato il cadavere di un uomo, morto da giorni nel suo appartamento.

A dare l’allarme è stato un vicino che non lo vedeva da tempo. Temendo che stesse male, attorno alle 9 è andato a suonare al campanello, ma non ha avuto risposta. Così ha avvertito le forze dell’ordine. In via Rosselli sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri della Compagnia di Jesi. I pompieri sono saliti con la scala fino al secondo piano e hanno forzato una finestra. Una volta entrati, hanno rinvenuto sul pavimento il cadavere in avanzato stato di decomposizione.

Secondo i primi accertamenti, l’anziano, un pensionato di 82 anni che viveva da solo, sarebbe deceduto da almeno una settimana per cause naturali, stroncato da un malore che l’avrebbe colto mentre preparava la cena. Caduto a terra, non ha avuto nemmeno la possibilità di chiamare aiuto: un vero dramma della solitudine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Lite temeraria, condannata la palestra chiusa da 6 mesi: ipotesi class action per i clienti

Torna su
AnconaToday è in caricamento