Non risponde al campanello, il vicino dà l'allarme: morto in casa da una settimana

Dramma della solitudine: il pensionato è stato stroncato da un malore, il cadavere trovato sul pavimento. Macabra scoperta per carabinieri, vigili del fuoco e 118

foto d'archivio

Macabra scoperta questa mattina a Jesi: i carabinieri e i vigili del fuoco hanno trovato il cadavere di un uomo, morto da giorni nel suo appartamento.

A dare l’allarme è stato un vicino che non lo vedeva da tempo. Temendo che stesse male, attorno alle 9 è andato a suonare al campanello, ma non ha avuto risposta. Così ha avvertito le forze dell’ordine. In via Rosselli sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri della Compagnia di Jesi. I pompieri sono saliti con la scala fino al secondo piano e hanno forzato una finestra. Una volta entrati, hanno rinvenuto sul pavimento il cadavere in avanzato stato di decomposizione.

Secondo i primi accertamenti, l’anziano, un pensionato di 82 anni che viveva da solo, sarebbe deceduto da almeno una settimana per cause naturali, stroncato da un malore che l’avrebbe colto mentre preparava la cena. Caduto a terra, non ha avuto nemmeno la possibilità di chiamare aiuto: un vero dramma della solitudine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento