Cronaca

Morto il bimbo malato di otite, donati gli organi: ipotesi omicidio colposo

Il tutto a poche ore dalla morte del bambino di 7 anni, ricoverato all'ospedale Salesi dopo che la sua otite era stata curata con farmaci omeopatici

«I genitori del bimbo hanno congiuntamente dato il consenso al prelievo degli organi». A dirlo è la coordinatrice regionale ai trapianti, Francesca De Pace. «La loro scelta - continua - riflette la volontà di dare speranza ad altri piccoli pazienti. Questo gesto salverà altre vite». Il tutto a poche ore dalla morte di Francesco, il bambino di 7 anni, ricoverato all'ospedale Salesi dopo che la sua otite era stata curata con farmaci omeopatici.

Ipotesi omicidio colposo. E' questa l'ipotesi che si profila sulla morte del piccolo. Gli atti d'indagine sono stati trasmessi dalla Procura di Ancona a quella di Urbino. Due giorni prima di essere trasferito nel capoluogo infatti, il bambino era stato visitato da un medico di Cagli (Pesaro Urbino). Maggiore chiarezza arriverà anche dall'autopsia, che però non è ancora stata disposta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto il bimbo malato di otite, donati gli organi: ipotesi omicidio colposo

AnconaToday è in caricamento