E' stato il volto del Comune che accoglie i cittadini, è morto Alberto D’Alessandro

La camera ardente è stata allestita nella casa funeraria Pieroni di via Marconi, ecco quando i funerali

Alberto D’Alessandro

Un lutto ha colpito il Comune di Falconara: ieri è morto Alberto D’Alessandro, da circa 20 anni in servizio alla portineria, prima della sede dei Servizi sociali e poi, da oltre 10 anni, del Castello di Falconara Alta. D’Alessandro, scomparso a 65 anni, ha lavorato al Castello fino al settembre scorso, quando è stato colpito da un malore improvviso. Ha combattuto per mesi contro la malattia, grazie anche al coraggio e all’affetto dei familiari, che gli sono stati sempre accanto. Sempre cortese e professionale, Alberto D’Alessandro aveva la capacità di entrare subito in empatia con i cittadini che ogni giorno arrivavano nella sede del Comune per chiedere informazioni o accedere agli uffici aperti al pubblico. Nato e cresciuto a Falconara, dove per anni ha vissuto in centro, si era trasferito nel 2000 a Castelferretti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La scomparsa di Alberto lascia un grande vuoto – è il commento del sindaco Stefania Signorini – e sono vicina ai suoi familiari». Alberto D’Alessandro lascia la moglie Lorena, i figli Andrea e Davide e le adorate nipotine. La camera ardente è stata allestita nella casa funeraria Pieroni di via Marconi. Il funerale sarà celebrato domani, martedì 4 febbraio, alle 15 nella chiesta di Sant’Antonio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento