Oggi altri 35 decessi, oltre 100 in 4 giorni: la strage nelle Marche continua

Il più giovane è un uomo di 53 anni di Fano senza patologie pregresse, mentre il più anziano è un uomo di 93 anni di Campofilone di Fermo con patologie pregresse

Foto di repertorio

Seppur è notizia di oggi che sono aumentati i pazienti dimessi dai reparti Covid e sono calati anche i casi in quarantena, non accenna a rallentare la conta dei decessi nelle Marche, con la situazione che giorno dopo giorno si fa sempre più drammatica. Quella di oggi ha registrato 35 morti in tutto il territorio marchigiano, dopo i 31 di ieri, i 22 di sabato e 28 venerdi. Di quelli di oggi, 4 sono residenti nella provincia di Ancona. Le altre vittime risiedevano nel pesarese, ma sono stati registrati decessi anche nel maceratese e nel fermano. 

Il più giovane è un uomo di 53 anni di Fano senza patologie pregresse, mentre il più anziano è un uomo di 93 anni di Campofilone di Fermo con patologie pregresse. Cinque di loro non soffrivano di nessuna malattia. Sale così a 452 (ieri 417) il numero delle persone decedute nella nostra regione per complicanze collegate al coronavirus. 

IN ALLEGATO LA TABELLA CON TUTTI I DETTAGLI

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento