Altra giornata drammatica, 30 morti nelle Marche: 4 sono anconetani

Sale così a 183 il numero delle persone decedute nella nostra regione per complicanze collegate al Coronavirus

foto di repertorio

ANCONA - Il Coronavirus non dà tregua. Quella di oggi, sabato 21 marzo, è stata un’altra giornata drammatica con 30 vittime in tutto il territorio marchigiano, di cui 4 nella provincia di Ancona. Molte delle persone decedute risiedevano nel Pesarese, ma anche nel Maceratese e nel Fermano. La più giovane è un uomo di 70 anni residente a Recanati e deceduto nell'ospedale di Civitanova, mentre la più anziana è una donna di 97 di Vallefoglia morta a Pesaro. Tutti soffrivano di altre patologie. Sale così a 183 il numero delle persone decedute nella nostra regione per complicanze collegate al Coronavirus. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento