Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Calano i contagi ma il dramma delle vittime è senza fine: il bollettino del 4 dicembre

Lieve calo dei ricoveri anche oggi nelle Marche. Sono nove in meno in 24 ore che diventano 67 in meno nell'arco di questi ultimi tre giorni. Non si ferma invece la conta delle vittime

Lieve calo dei ricoveri anche oggi nelle Marche. Sono nove in meno in 24 ore che diventano 67 in meno nell'arco di questi ultimi tre giorni, concentrati principalmente nei reparti non intensivi. Il servizio Salute della Regione comunica che i contagi sono saliti a 31.532 (+492) di cui 10.866 dimessi-guariti (+75 di cui 36 dimessi), 18.756 in isolamento domiciliare (+421) e 605 ricoverati (-9). Tra quest'ultimi i pazienti in terapia intensiva scendono a 87: 18 a Pesaro Marche Nord (-1), 19 ad Ancona Torrette (-1), 1 a Pediatria dell'azienda Ospedali Riuniti di Ancona, 13 a Jesi, 21 al Covid hospital di Civitanova Marche (+1), 4 a Fermo e 11 a San Benedetto del Tronto. Per quanto riguarda i ricoveri nelle aree semi intensive passano da 148 a 142 (45 a Marche Nord, 17 al Torrette, 6 a Senigallia, 11 a Jesi, 8 a Macerata, 28 all'ospedale Covid, 10 a Fermo, 9 a San Benedetto del Tronto e 8 ad Ascoli Piceno) mentre i reparti non intesivi ospitano 376 pazienti contro i 378 di ieri (37 a Marche Nord, 51 al Torrette, 46 all'Inrca di Ancona, 12 all'Inrca di Fermo, 1 a Spdc di Pesaro, 35 a Jesi, 15 a Senigallia, 42 a Macerata, 14 al Covid hospital, 16 a Camerino, 33 a Fermo, 38 a San Benedetto del Tronto, 18 ad Ascoli Piceno e 18 nella casa di cura Villa Serena di Jesi).

Aumentano invece sia i pazienti in attesa di ricovero ospitati nei Pronto soccorso marchigiani (33) che quelli assistiti nelle strutture territoriali (258) che continuano ad avere tassi di occupazione molto elevati: Campofilone di Fermo (44), Chiaravalle (32), Galantara di Pesaro (63), Macerata Feltria (60), Fossombrone (26), Ripatransone (13) e la Residenza dorica dell'Inrca (20). Per quanto riguarda i 492 nuovi contagi odierni 167 sono stati registrati in provincia di Macerata dove i positivi da inizio emergenza salgono a 7.088, 92 ad Ancona (9.067), 105 a Pesaro-Urbino (6.524), 70 a Fermo (3.617), 48 ad Ascoli Piceno (4.209) e 10 da fuori regione (1.027). I casi-contatti in isolamento domiciliare infine scendono a 14.555 (-594) per la maggior parte asintomatici (11.063) mentre i sintomatici sono 3.492. Sono 3.231 in provincia di Pesaro Urbino, 4.310 ad Ancona, 3.405 a Macerata, 1.402 a Fermo e 2.207 ad Ascoli Piceno. In quarantena anche 546 operatori sanitari.

Le vittime

Altre nove vittime nelle Marche a causa del coronavirus, otto delle quali presentavano patologie pregresse. Il servizio Sanità della Regione comunica che nelle ultime 24 ore sono decedute quattro persone all'ospedale Marche Nord di Pesaro (una 72enne di Pesaro, un 78enne di Fano un 87enne di Lunano ed un 64enne di Corridonia, quest'ultimo non aveva patologie precedenti), due in quello di Civitanova Marche (un 72enne di Filottrano ed un 77enne di Recanati), uno ad Ancona Torrette (un 72enne anconetano), uno alla Rsa Galantara di Pesaro (una 83enne di Matelica) ed, infine, uno a Fermo (una 91enne di Sant'Elpidio a Mare). Il bilancio delle vittime sale cosi' a 1.314 persone decedute: 766 uomini e 548 donne, che nel 95% dei casi presentavano patologie pregresse, con un'eta' media di 81 anni. Il territorio piu' colpito resta quello di Pesaro Urbino con 576 vittime, seguito da Ancona (297), Macerata (229), Ascoli Piceno (101) e Fermo (100). Sono 11 le persone decedute a causa del virus provenienti da fuori regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano i contagi ma il dramma delle vittime è senza fine: il bollettino del 4 dicembre

AnconaToday è in caricamento