rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Esce dal lavoro e si schianta, il cuore di Silvia ha smesso di battere

Troppo gravi le ferite a seguito del terribile schianto di sabato mattina. La donna era ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale regionale di Torrette

MAIOLATI SPONTINI - Silvia Finocchi aveva solo 35 anni. Intorno alle 11.30 di sabato mattina aveva staccato dal lavoro e stava tornando a casa. Poi lo schianto, terribile, a bordo della propria Fiat Panda, mentre si trovava in via Cornacchia, a poche centinaia di metri dall'azienda di smaltimento rifiuti Sogenus. I soccorritori l'hanno trovata riversa a terra, in un campo, con le sue condizioni che sono subito parse disperate. Le ambulanze arrivate sul posto a tutta velocità, Icaro che prima decide di rialzarsi senza carico e poi dopo il trasporto in ospedale a Jesi, atterra di nuovo e porta la giovane donna al nosocomio di Torrette. Attimi interminabili con la vita di Silvia appesa ad un filo. 

Silvia ha provato a lottare per tutta la notte, poi non ce l'ha più fatta. Poco dopo mezzogiorno di oggi il suo cuore ha smesso di battere, lasciando nello sconforto familiari ed amici. I medici hanno tentato di tutto ma le lesioni riportate, soprattutto quelle cerebrali, erano troppo gravi. Già da questa mattina in tanti hanno salutato per l'ultima volta Silvia con un messaggio sui social network, ricordando una ragazza solare e amata da tutti che purtroppo ha lasciato questo mondo troppo presto. I funerali veranno fissati nei prossimi giorni nella chiesa di Santa Maria delle Moie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal lavoro e si schianta, il cuore di Silvia ha smesso di battere

AnconaToday è in caricamento