Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Lutti, è morta la "nonnina" di Ancona: addio a Elia Moresi

Sabato pomeriggio è morta Elia Moresi all'età di 103 anni. Per la nonnina di Ancona, molto credente e sempre vicina agli insegnamenti della Chiesa cattolica, i funerali si celebreranno mercoledì alle 11:00 alla chiesa di Tavernelle

Elia Moresi

Per tanti anni ha gestito la sua bancarella lungo corso Mazzini, nella speranza di vendere vestiti di ogni genere agli anconetani che si riversavano nelle vie del centro storico. Sabato pomeriggio è morta la “nonnina di Ancona”. In tanti ricordano così Elia Moresi, 103 anni di Ancona, storica commerciante dorica che, prima aveva aperto un negozio di abiti da sposa in corso Mazzini e poi, sempre nella via del centro, aveva aperto una bancarella. Se ne va così un altro pezzo di storia di Ancona. Si è spenta sabato pomeriggio nel suo letto dell'ospedale Inrca dove era ricoverata per le sue precarie condizioni fisiche. il cuore ha smesso di battere porprio mentre i medici erano impegnati a visitarla. Oggi la salma è esposta alla camera mortuaria dell'ospedale Regionale Torrette. Elia Moresi era una donna che ogni giorno, apriva il suo banchetto, portando a mano la merce. Una vita di sacrifici che può capire solo chi, come lei, ha vissuto le due guerre mondiali sacrificandosi nei tempi più cupi pur di mandare avanti la famiglia. «La ricordiamo coma una donna buona e conosciuta da tante persone che le hanno voluto bene - ricorda il nipote Daniele Cama - Aveva sempre una parola buona per tutti ed era capace di perdonare tutti per i torti che subiva».

La donna è sempre stata molto attaccata alla sua città e non ha mai lasciato la sua casa in via Gioberti. Come non ha mai lasciato il suo lavoro di commerciante prima e ambulante poi. Sempre in strada con le valigie dei vestiti in mano. Sempre al fianco del marito Alfredo Martolini, morto a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Ma proprio quella vita trascorsa tra le vie del centro dell’Ancona che fu, hanno permesso ad Elia Moresi di lasciare per sempre Ancona con il testamento più importante: la famiglia, cioè sua figlia Rosella, la pronipote Silvia e il nipote Daniele Cama, che prosegue nel ricordare: «Non ha mai perso quella grinta e quella audacia tipica delle donne di altri tempi, che dovrebbero essere d’esempio alle nostre generazioni che sono orfani di certi valori». Tanti sulla pagina facebook del nipote hanno espresso il proprio dolore. “Tutti noi abbiamo un debito da pagare...prima o poi....hai avuto la fortuna di averla tanti anni con te e sa quanto l' hai amata” scrive Graziella. “Io ho avuto il grande piacere di conoscere nonna Elia e la porterò sempre nelle mie preghiere” scrive Myriam

Per la nonnina di Ancona, molto credente e sempre vicina agli insegnamenti della Chiesa cattolica, i funerali si celebreranno mercoledì alle 11:00 alla chiesa di Tavernelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutti, è morta la "nonnina" di Ancona: addio a Elia Moresi

AnconaToday è in caricamento