Cronaca

Rischia lo choc dopo il morso di un ragno, salvato in extremis

L’uomo ha cominciato ad accusare disturbi sempre più preoccupanti dopo il morso dell’aracnide. I medici lo hanno salvato in extremis

La reazione allergica dopo il morso di un insetto, quasi certamente un ragno, rischiava di provocare conseguenze molto più gravi martedì scorso all'Aspio Vecchio. A salvare un 56enne dallo choc anafilattico sono stati i medici del 118, tempestivi nel somministrare all’uomo la necessaria terapia, e la Croce Gialla di Camerano che ha trasferito il malcapitato a Torrette in codice rosso. 

Dopo il morso l’uomo ha accusato un rossore e un forte prurito agli arti inferiori, poi la gamba ha cominciato a gonfiarsi e con il passare del tempo sono comparsi i sintomi più preoccupanti: dolori, torpore della gamba e persino disturbi alla vista. Il personale del 118 è intervenuto, su chiamata dello stesso 56enne, somministrando una trapia a base di antibiotico, cortisone e antistaminico. Una volta passata la fase più pericolosa, il malcapitato è stato portato d'urgenza al Pronto Soccorso di Torrette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia lo choc dopo il morso di un ragno, salvato in extremis

AnconaToday è in caricamento