Morosetti, verifiche sulla fattibilità del ritorno della fontana in piazza della Repubblica

La giunta ha dato mandato agli uffici di effettuare una serie di verifiche, propedeutiche ad un pronunciamento ufficiale sulle volontà del celebre vignettista

Cassio Morosetti

JESI - Analizzare i presupposti e gli aspetti tecnici e giuridici in ordine al lascito testamentario del cittadino onorario Cassio Morosetti per poter valutare se accettare o meno i due milioni di euro vincolati al ritorno della fontana dei leoni e dell’obelisco in piazza della Repubblica. È questo l’atto di indirizzo con il quale la giunta ha dato mandato agli uffici di effettuare una serie di verifiche, propedeutiche ad un pronunciamento ufficiale sulle volontà del celebre vignettista. Nel provvedimento adottato dall’esecutivo è contenuta anche un’altra indicazione: quella di mettere nelle condizioni i cittadini di meglio conoscere sia la storia della fontana che la figura del celebre vignettista.

Nel dettaglio il testamento di Morosetti è chiaro: “Lascio al Comune di Jesi, la somma di euro 2.000.000, con obbligo di riportare la fontana con i leoni e obelisco in Piazza della Repubblica, ove era sita prima della guerra, lasciandola lì per sempre nel posto ove gli architetti del tempo vollero che fosse; la fontana dovrà essere resa perfettamente funzionante nella sua parte idraulica, allacciata all’acquedotto cittadino. Qualora il Comune non ottemperasse al suddetto obbligo entro un anno dalla pubblicazione del presente testamento, la disposizione di cui sopra deve intendersi revocata e le somme originariamente destinate al Comune saranno devolute in beneficenza in parti eguali a favore della “Fondazione Opera San Francesco per i poveri” di Milano viale Piave n.2, del “Pane quotidiano” di Milano Viale Toscana n. 28 e della” Lega del Filo d’Oro” di Osimo via Montecerno n. 1”.

Alla luce delle suddette disposizioni, la Giunta ha chiesto all’Area Servizi Tecnici di adoperarsi per capire l’orientamento della Soprintendenza in ordine all’ipotesi di ricollocazione della fontana e dell’obelisco nella sede originaria e valutare l’entità dei costi necessari per la traslazione e per il conseguente ripristino della pavimentazione in Piazza Federico II. Alla luce delle spese previste, è chiesto anche di valutare la possibilità di utilizzo delle somme eccedenti per il finanziamento di ulteriori opere pubbliche per la riqualificazione del centro storico e delle aree limitrofe. Una volta effettuate queste verifiche viene infine richiesto un cronoprogramma contenente una stima delle tempistiche sia per quanto riguarda le procedure amministrative che quelle per l’affidamento e l’esecuzione dei corrispondenti lavori.                                                      

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla base delle risultanze degli approfondimenti richiesti, la Giunta assumerà la propria decisione in merito all’accoglimento o meno del lascito di Cassio Morosetti. Contestualmente la Giunta ha deciso di attivare, anche con il supporto di un’agenzia di comunicazione, un piano di informazione rivolto alla cittadinanza per far conoscere la vicenda storica della fontana e dell’obelisco, la figura di Cassio Morosetti e gli elementi di conoscenza progressivamente acquisiti durante il percorso di approfondimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento