Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Senigallia

Campagna contro l'utilizzo della plastica, l'appello dello chef stellato

Cedroni è sempre stato attento all’ambiente e alle problematiche ambientali per quanto riguarda la sua cucina

Bottiglie e sacchetti o ancora barattoli vuoti, contenitori di vario genere, posate usa e getta. Questi e molti altri oggetti in plastica sono quotidianamente abbandonati nell’ambiente.  Quello dei rifiuti in plastica dispersi nell’ambiente sta diventando un vero problema a livello globale. Recentemente National Geographic ha lanciato una campagna di sensibilizzazione fatta con immagini forti ed inquietanti, proprio per far comprendere a fondo la problematica, mostrando fino a dove può spingersi l’alto livello di plastica dispersa nel nostro ambiente.

La campagna si chiama Planet or Plastic? e mostra i danni che 9 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica producono ogni anno nel nostro ambiente e nella fauna selvatica. Con questa iniziativa scienziati e ricercatori stanno cercando di far comprendere l’impatto a lungo termine dell’inquinamento da plastica. Ciò che si teme infatti è che ai più non sia noto che, una volta dissolta in microparticelle, la plastica finisce direttamente nella nostra catena alimentare, andando a costituire un problema gravissimo per la nostra salute.

La battaglia chiama a rapporto ogni cittadino della terra con un invito ad iniziare a fare delle scelte semplici e consapevoli. “Perché ogni cambiamento, per quanto futile possa sembrare, può innescare un miglioramento della situazione. Siamo pronti a fare qualcosa?” Lo Chef Moreno Cedroni ha risposto presente a questo appello e combatte la battaglia in prima linea. Lo Chef infatti ha ridotto al minimo la plastica: tutto ciò che utilizza, in questo materiale, proviene da riciclo ed è complastabile. Grande progetto di Cedroni è quello di dar vita ad una vera e propria campagna contro l’utilizzo della plastica, in particolare quella non riciclabile. I valori dello Chef portati alti in questa campagna sono innovativamente sintetizzati in tre hashtag, di impatto, chiari e concisi: #iononinquino #salvaguardiamoilmare #salvaguardiamolavita

Cedroni è sempre stato attento all’ambiente e alle problematiche ambientali per quanto riguarda la sua cucina. Ciò che ha sempre promosso è il cosiddetto “chilometro sostenibile”, il modo con cui  sceglie i suoi ingredienti. Gli ingredienti utilizzati presentano sempre le caratteristiche di possedere certificazioni volontarie (Fair Trade, Rainforest Alliance, Cruelty Free), tracciabilità dei luoghi di provenienza della materia prima e dei mezzi di trasporto utilizzati, conoscenza del pratiche di coltivazione e allevamento e delle persone impiegate nella produzione. 
«Soltanto così – spiega Cedroni– è possibile riempire di significato reale il concetto di “chilometro sostenibile”».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna contro l'utilizzo della plastica, l'appello dello chef stellato

AnconaToday è in caricamento