Allacci abusivi, arrestato il vampiro d'energia elettrica: è un ex dipendente dell'Enel

Il pensionato recidivo, una volta scoperto dai carabinieri, si è subito attrezzato per realizzare un nuovo collegamento irregolare: per questo sono scattate le manette

Foto di repertorio

MONTEMARCIANO - Scoperto il vampiro d’energia elettrica: era un ex dipendente dell’Enel. Ad arrestarlo ci hanno pensato i carabinieri di Montemarciano alla vigilia di Ferragosto. Tutto è nato dalla segnalazione di alcune irregolarità sulle modalità di prelievo della corrente elettrica nell’abitazione del 74enne. Durante il controllo, i militari hanno accertato che il pensionato, grazie alla sua esperienza in materia, aveva realizzato un allaccio abusivo ad una colonnina dell’Enel situata in strada. In questo modo, per molto tempo ha alimentato illegalmente la sua abitazione e altri due appartamenti di sua proprietà, collocati nello stesso stabile. 

Grazie all’intervento di alcuni operatori dell’Enel è stato interrotto il collegamento abusivo. La cosa clamorosa è che, poco dopo aver lasciato l’abitazione, i carabinieri sono stati contattati da una donna che vive nello stesso condominio e che ha segnalato come la corrente fosse magicamente tornata. In effetti, il 74enne recidivo aveva prontamente eseguito un nuovo allaccio abusivo, stavolta prelevando la corrente dal contatore di una delle abitazioni del palazzo, per rifornire i tre appartamenti di sua proprietà. Anche il secondo allaccio è stato interrotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, durante un controllo svolto all’interno di una cantina utilizzata dall’uomo, è stato trovato vario materiale elettrico di proprietà dell’Enel, tra cui contatori, cavi, cassette degli attrezzi e molto altro, per un valore di 3.000 euro. Tutto il materiale è stato sequestrato. Per questo è scattato l’arresto, convalidato stamattina dal giudice, che ha disposto per l’uomo la misura cautelare dei domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento