menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monte Conero, 5 animali che potrai trovare durante una passeggiata

Flora e fauna del monte Conero sono prevalentemente quelle tipiche della macchia mediterranea. Questi i cinque animali che potrai incontrare durante una passeggiata

Flora e fauna del monte Conero sono prevalentemente quelle tipiche della macchia mediterranea. Questi i cinque animali che potrai incontrare durante una passeggiata:

1) Falco Pellegrino.
Il falco pellegrino è noto per l'elevata velocità che può raggiungere in picchiata durante la caccia, ritenutaFalco_Pellegrino-2 superiore ai 320 km/h, e che lo rende il più veloce animale vivente. Vive in zone aperte o selvagge, scogliere, colline o montagne. La femmina depone da 2 a 4 uova direttamente sul terreno, in nicchie e cavità su pareti rocciose. I falchi fanno parte insieme alle aquile, agli sparvieri ed agli avvoltoi della famiglia dei rapaci o uccelli da preda.

2)Gufo
Il gufo reale ha grandi dimensioni. Ha fino a 182 centimetri di apertura alare e pesa quasi 3kg, misurando 70 cm di lunghezza. Il gufo comune o selvatico è un rapace notturno lungo 35 centimetri con un'apertura alare tra gli 87 e i 94 centimetri. È caratterizzato da occhi di colore giallo arancio e da due vistosi ciuffi. I gufi sono uccelli che hanno capo tondeggiante occhi frontali piumino ricco e folto e abitudini notturne. Il maschio del gufo gufo-2reale misura 65 70 centimetri.  Dove vive? Il gufo reale vive nei boschi con scarpate rocciose. I gufi vivono nei nostri boschi e in Europa in Nuova Zelanda, Australia, Nuova Guinea meridionale e nelle piccole isole della Sonda. È molto diffuso in Nuova Zelanda e in Australia. Il suo nido può essere fatto anche in un anfratto roccioso, molto raramente sul terreno. Il gufo comune vive di preferenza nelle foreste di conifere e nei boschi misti alternati a zone aperte dove occupa cavità d'alberi.

3)Cinghiale
Famoso per la sua tenacia, per la sua forza e, contemporaneamente, per la sua carne,pregiata, il cinghiale è da sempre considerato una delle prede più ambite nella caccia alla grossa selvaggina.Il nome scientifico di questo animale è Sus scrofa ed è un mammifero artiodattilo appartenente alla famiglia dei Suidi. Originariamente suddiviso in ben 31 cinghiale-4-2sottospecie, oggi, con una suddivisione più schematica e riassuntiva, ne sono state riconosciute solamente 16 che, a loro volta, vengono riunite in quattro gruppi principali, ossia: razze indiane, razze indonesiane, razze occidentali e razze orientali.

4)Riccio
Le superfici dorsali e laterali, a parte la zona facciale ed i piedini, sono coperte densamente di spine di circa 20 millimetri di lunghezza (circa 5.000). Queste spine contengono spazi ripieni ed?aria separati dai dischi orizzontaliriccio-2 per rinforzarne la struttura. Alla base di ogni spina è una piccola sfera o bulbo che si estende sotto la superficie della pelle per trattenerla saldamente. Le spine Sono bianche alla base e sulla punta, con delle fasce centrali di colore nero o marrone. Ogni spina è fissata ad un muscolo erettore in modo da 
poter essere alzato ed abbassato Una volta erette, le spine assumono una posizione a zigzag che fa in modo che si sostengono in una massa virtualmente impenetrabile.

5)Tasso
Il tasso è un mammifero carnivoro della famiglia Mustelidae. Possiede un muso allungato e una banda di colore bianco che dal muso si prolunga anche verso il ventre. Il tasso può emettere una vasta gamma di suoni: soffi, brontolii, abbaii e tasso-2grida acute come segnale di inquietudine. La sua attività principale consiste nella costruzione delle tane. È un animale notturno che può rimanere attivo, senza fare ritorno alla tana, durante tutta una notte. Nel periodo invernale non cade in letargo ma l’attività è notevolmente ridotta. In caso di forte abbassamento della temperatura o di condizioni atmosferiche particolarmente sfavorevoli, può trascorrere anche diverse settimane nella tana; a questo scopo in autunno gli animali portano erbe secche e muschi per imbottire i locali dove trascorrono le lunghe fasi di riposo invernale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento