Cronaca Camerano

Camerano: monitoraggio delle zone franose di Doffi e Mancinforte

Il controllo sarà effettuato con cicli di misurazione semestrali che produrranno dei dati che saranno raffrontati con quelli degli anni precedenti e una relazione illustrativa presenterà le conclusioni

E’ partito a Camerano il nuovo monitoraggio delle zone franose di “Doffi” e “Mancinforte”.Il controllo sarà effettuato con cicli di misurazione semestrali che produrranno dei dati, i quali saranno raffrontati con quelli degli anni precedenti e presentati in una relazione illustrativa in cui il geologo presenterà le conclusioni.

Anche se a dir dei tecnici al momento non ci sono particolari situazioni di pericolo per le case presenti nei pressi delle aree controllate, il monitoraggio consentirà di avere una maggiore e dettagliata situazione degli eventuali fenomeni di movimento del terreno, ma soprattutto si avrà la possibilità di valutare se ci sono stati dei cambiamenti negli ultimi anni.
Purtroppo le aree oggetto del controllo sono conosciute da anni per la loro non perfetta stabilità e sono per questo inserite già da tempo all’interno del PAI.

La definizione di possibili "scenari di rischio" – scrive poi l’assessorato ai Lavori Pubblici – potrà tradursi nell’avvio di attività preventive per gestire nel miglior modo possibile l'insorgere di eventuali criticità ed anche in una maggiore conoscenza generale della dinamica del fenomeno, utile per avviare tutte quelle azioni che possono mitigare al massimo il rischio a tutto vantaggio per la sicurezza dei cittadini residenti nelle zone “Doffi” e “Mancinforte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano: monitoraggio delle zone franose di Doffi e Mancinforte

AnconaToday è in caricamento