menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Importunava le signore che frequentavano il mercato, identificato il molestatore del "Tiramisù"

Le condotte erano più o meno sempre le stesse, con le vittime che in più di un'occasione lo avevano redarguito

Nelle ultime settimane si era diffuso, ad Osimo, l’allarme per la presenza di un molestatore “seriale” che avrebbe importunato alcune signore all’interno dell’impianto di risalita, il “Tiramisù”, che dal Maxiparcheggio conduce ai piedi delle scale mobili che portano, a loro volta, nel centro cittadino.

La Polizia di Stato, in particolare gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Osimo, si sono immediatamente messi all’opera per riscontrare le molteplici segnalazioni ricevute, raccogliendo la denuncia di tre donne. Le signore hanno raccontato agli agenti la stessa storia: necessitate ad utilizzare l’impianto di risalita, in date ed orari diversi, ma sempre di giovedì, in concomitanza con la presenza del mercato cittadino nel centro storico del Paese, si sono imbattute nella presenza di un uomo, da tutte descritto come anziano e con una pancia molto pronunciata, il quale, all’interno del “Tiramisù”, approfittando della confusione e della ristrettezza degli spazi dovuta anche alla presenza delle numerose persone le avrebbe, in vario modo, molestate. Le condotte erano più o meno sempre le stesse: il soggetto si posizionava alle spalle delle povere malcapitate, cercando un contatto fisico, appoggiandosi, e poi iniziava a respirare in maniera affannosa, quasi ansimando. In più di una occasione veniva redarguito, anche in malo modo dalle stesse vittime, ma non si era mai “scomposto”, facendo quasi finta di niente e continuando imperterrito a fare “su e giù” sul tiramisù nella ricerca spasmodica della prossima vittima.

Le indagini si sono svolte con appositi servizi di osservazione e con il contributo delle testimonianze e delle immagini delle telecamere che sono posizionate all’interno delle cabine dello stesso impianto di risalita ed hanno condotto all’identificazione ed alla successiva denuncia in stato di libertà dell’autore delle molestie: un uomo anziano, residente ad Osimo, che mai, fino ad ora, aveva avuto problemi con la giustizia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Da oggi (6 aprile) le Marche in zona arancione: cosa cambia?

social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento