Paura in piscina, va in apnea e rimane sul fondo: 16enne rischia di annegare

E' successo alla piscina intercomunale di Moie. Il giovane avrebbe avuto un malore, rischiando di annegare. Tempestivo l'intervento della bagnina che lo ha tirato fuori dall'acqua

Va in arresto cardiaco dopo essere andato per tre volte in apnea. Tanta paura nel pomeriggio di sabato, alla piscina "Palablù" di Moie, per un giovane di 16 anni. Da Torrette si è subito levata in volo l'eliambulanza. Tempestivo l'intervento della bagnina che dopo aver visto il ragazzo in difficoltà, si è subito gettata in acqua, riuscendo a riportarlo fuori. A quel punto ha proceduto con il massaggio cardiaco, visto che il ragazzo non sembrava rispondere agli stimoli.

Il tutto davanti alla madre del giovane, che ha assistito alla scena da bordo piscina. Sul posto è intervenuta l'automedica del 118 di Jesi e l'ambulanza della Croce Rossa di Castelplanio. L'eliambulanza è atterrata nel vicino campo sportivo, con lo staff di medici rianimatori che ha raggiunto in ambulanza la piscina. Il giovane è stato trasportato all'ospedale "Carlo Urbani" in codice rosso. Il 16enne è ancora in terapia intensiva. Le sue condizioni sono migliorate e non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento