Minacce alla ex: «Se non mi consegni 2mila euro ti brucio l'auto»

L'uomo da tempo minacciava telefonicamente l'ex compagna, dicendole che le avrebbe bruciato l'auto se non avesse consegnato la somma di denaro. Ora è stato arrestato

Minacciata telefonicamente la ex compagna, tentando di estorcerle del denaro. Protagonista della vicenda un 35enne catanese, disoccupato e con precedenti. Ad arrestarlo sono stati i Carabinieri di Moie di Maiolati che ieri sera hanno fatto scattare il blitz.

Tutto è nato nel pomeriggio di ieri, quando una giovane donna di Moie ha contattato i militari, affermando che il suo ex compagno la stava minacciando telefonicamente di incendiarle la macchina se non gli avesse consegnato 2mila euro. I Carabinieri si sono subito attivati, riuscendo ad intercettare e bloccare l'uomo mentre si stava dirigendo verso la casa della ex. Le indagini hanno fatto emergere che effettivamente l'uomo, a causa di vecchi rancori, aveva deciso di minacciarla, promettendole che le avrebbe incendiato l'auto. Dichiarato in arresto per estorsione è stato portato al comando di Jesi e successivamente ai domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

  • Party abusivo al porto, in consolle c'era pure il Dj: ora sono guai per il titolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento