Invita l'amico a casa per fare i compiti e si ubriacano, ricoverato in coma etilico

Non un semplice gesto trasgressivo bevendo un po' di alcool, ma una vera e propria moda dello sballo attraverso il “Binge Drinking”, letteralmente “abbuffata alcolica. E' quello che è successo ieri in un appartamento di Montemarciano

Lo sballo attraverso il “Binge Drinking”, letteralmente abbuffata alcolicha da divertimento e trasgressione, questa volta ha rischiato di trasformarsi in tragedia. E’ successo a Montemarciano ieri sera. Un 17enne nel pomeriggio ha invitato a casa un suo amico di scuola per fare i compiti insieme. Verso le 19:30, la mamma rientrando a casa con l’altra figlia ha trovato il ragazzo disteso sul pavimento privo di conoscenza. La donna in preda al panico, temendo uaddirittura una rapina, ha chiamato i Carabinieri e il 118. Immediato l'arrivo del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Senigallia e della Stazione di Montemarciano. Una volta arrivati, i miltiari hanno scoperto una stanza chiusa a chiave. Era il bagno e c'era un’altra persona. Il Maresciallo, senza pensarci due volte, con un calcio ha sfondato la porta.

All’interno era riverso sul pavimento un altro ragazzo, anche lui privo di sensi. L’immediata ispezione dei luoghi ha consentito ai Carabinieri di scoprire come lì non ci fosse stata alcuna rapina. Sono stati i giovanissimi, rimasti soli in casa nel pomeriggio, ad aver combinato un guaio. Avrebbero consumato circa 1,5 lt di grappa fatta in casa scolandosela tutto d'un fiato. Infatti i medici del 118 hanno poi constatato in entrambi i giovani una presenza altissima di alcool. Tuttavia, solo uno di loro, il figlio della padrona di casa, è stato trasportato a mezzo ambulanza all’ospedale di Senigallia, dove è stato ricoverato al reparto osservazione per “coma etilico”, con riserva prognosi, non in pericolo di vita. L’altro minore è stato affidato ai propri genitori chiamati in caserma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento