Arcevia: minaccia clienti con una forchetta, condannato a tre mesi

Condannato a tre mesi di reclusione il giovane che ha seminato il panico fra i clienti di una struttura ricettiva di Arcevia quando, completamente ubriaco, ha minacciato tutti con una forchetta

È stato condannato per direttissima a tre mesi di reclusione per minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale il giovane pachistano di 28 anni che ha seminato il panico fra i clienti di una struttura ricettiva di Arcevia quando, completamente ubriaco, ha minacciato tutti con una forchetta.

Il fatto è accaduto due giorni fa, e la notizia è apparsa oggi sul Resto del Carlino. Secondo quanto riportato il giovane ha anche aggredito due dei carabinieri intervenuti per calmarlo. A suo carico pende anche un provvedimento di allontanamento dall’Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento