Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Senigallia, minaccia i genitori con un coltello: "Non vogliono pagarmi l'università"

Il ragazzo aveva espresso il desiderio di iscriversi all'Università di Bologna e voleva che i genitori fornissero garanzie di pagargli studi e soggiorno. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri

Venerdì sera i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Senigallia hanno tratto in arresto un diciannovenne residente in città. Attorno alle ore 16, all’interno della propria abitazione, il giovane, brandendo un coltello da cucina, aveva ingiuriato e minacciato i genitori perché  - secondo la sua versione dei fatti - non volevano pagargli gli studi. Il ragazzo aveva espresso il desiderio di iscriversi all’Università di Bologna e voleva infatti che i genitori fornissero garanzie di pagargli gli studi ed il soggiorno.

I Carabinieri sono intervenuti a seguito di una richiesta al “112”: hanno disarmato il giovane, che ha opposto viva resistenza strattonando i militari per evitare di essere portato in caserma. Il 19enne è stato bloccato ed arrestato, e ore dovrà rispondere davanti al giudice del Tribunale di Ancona per i reati di minacce aggravate, ingiurie, rifiuto di fornire le proprie generalità, resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia, minaccia i genitori con un coltello: "Non vogliono pagarmi l'università"

AnconaToday è in caricamento