menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia davanti al tribunale

Polizia davanti al tribunale

«Vi ammazzo tutti e scanno anche i poliziotti», ai domiciliari il giovane che ha seminato il panico in centro

Il giudice ha convalidato l’arresto del violento e, come da richiesta del pm Giovanni Centini, ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo, la cui udienza è stata fissata per l’11 maggio

«Vi ammazzo tutti, scanno anche i poliziotti». Sono queste le parole urlate ieri sera dal 27enne anconetano sceso in strada ubriaco che ha seminato il panico per le vie del Quartiere Adriatico brandendo un mazzo di chiavi, impugnato a mo’ di punteruolo, arrestato dagli agenti di Polizia delle Volanti, poi finiti al Pronto Soccorso con diversi giorni di prognosi. Minacce di morte dirette a passanti e poliziotti e urla ieri sera intorno alle 20 in via Cadorna. Era invece silenzioso stamattina in occasione dell’udienza di convalida dell’arresto il giovane che, difeso dall’avvocato Michele Brisighelli, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice ha convalidato l’arresto del violento e, come da richiesta del pm Giovanni Centini, ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo, la cui prima udienza è stata fissata per l’11 maggio. 

Non ha dunque spiegato il perché di quell’atteggiamento col quale ha seminato il panico tra i passanti, che hanno subito chiamato la Polizia parlando di un uomo che minacciava di uccidere il primo che gli fosse capitato a tiro, brandendo un coltello da cucina. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto però, del coltello nessuna traccia. C’è ancora il dubbio che il ragazzo possa aver gettato la lama prima dell’arrivo delle forze dell’ordine o che i vari testimoni, forse suggestionati dalla condizione di ansia, possano aver scambiato la punta della chiave per una lama. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento