Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Camerano

Migranti, la polemica arriva in chiesa: adesivo di Forza Nuova attaccato all'altare

Il movimento di ultradestra smentisce ma finisce nel mirino di Comune, Pd e Mdp che condannano il gesto: «Grave atto intimidatorio»

Un adesivo di Forza Nuova attaccato all'altare con un articolo di giornale che riporta le proteste di un consigliere di opposizione criticava l'idea di invitare alla festa patronale un esponente della Comunità di Sant'Egidio. Succede a Camerano, nella chiesa dell'Immacolata Concezione retta dal parroco Don Aldo Pieroni. A rivelare la vicenda è stato lo stesso sindaco Annalisa Del Bello che sui social ha denunciato «il grave atto compiuto nei confronti del nostro parroco. Gli atti intimidatori non fanno parte del nostro linguaggio. La nostra comunità è viva, partecipe ed accogliente. Non si mette a tacere la verità, né con un articolo né con un adesivo». Solidarietà anche dalla parlamentare Mdp Lara Ricchiatti e dal collega di partito, consigliere regionale Gianluca Busilacchi che parlano di «provocazioni e atti intimidatori inaccettabili. Non possiamo restare inermi di fronte a questa escalation di intolleranza alimentata ad arte da chi fa della paura del diverso la propria missione. A don Pieroni vanno la nostra solidarietà e vicinanza. Il crescente clima di intolleranza e intimidazione alimentato in diverse parti del Paese da Forza Nuova, ma non solo non può limitarsi a isolate espressioni di solidarietà per chi di volta in volta viene fatto oggetto di queste azioni. È necessaria una presa di posizione forte e unitaria da parte di tutte le forze democratiche, per respingere in modo fermo azioni come queste».

Condanna anche dal parlamentare Pd, Emanuele Lodolini. «Un fatto davvero grave – scrive l'esponente dem sui social - Un atto intimidatorio. Solidarietà alla comunità tutta. La solidarietà mia personale al parroco e al Sindaco. Con i valori della democrazia non si scherza. Il nostro territorio ripudia questi atteggiamenti e queste intimidazioni. Dinanzi a gravi episodi come questi, tutti i cittadini, di qualsiasi fede, credenti e non credenti, rispettosi della libertà di pensiero e di un vero spirito democratico, e tutte le forze politiche, culturali e associative, dovrebbero unirsi nella denuncia e indignazione e difesa dei valori democratici». Da parte sua il movimento di estrema destra si è detto estraneo ai fatti pur restando critico rispetto alla gestione dell'immigrazione a livello nazionale e all'arrivo di 12 richiedenti asilo nel territorio comunale dopo l'adesione del Comune alla rete Sprar. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, la polemica arriva in chiesa: adesivo di Forza Nuova attaccato all'altare

AnconaToday è in caricamento