menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Scarponi

Michele Scarponi

Filottrano ricorda Michele Scarponi, la moglie Anna: «Grazie a tutti»

Un commento breve ma toccante quello della moglie Anna Tommasi. Intanto tutta la comunità ricorda il suo campione: «Un uomo vero che amava la sua Filottrano»

«Grazie a tutti». Sono queste le parole di Anna Tommasi, moglie di Michele Scarponi e mamma di Giacomo e Tommaso, i loro gemellini. Un commento breve e toccante, pubblicato sul suo profilo Instagram a poche ore dalla scomparsa del marito. I due si erano conosciuti grazie al fratello di Anna che gareggiava insieme a Michele. Lui futuro campione, lei appassionata di ciclismo e volontaria della Croce Rossa. Nel 2006 ci furono le nozze, mentre sei anni dopo la nascita dei due "scarponcini", come Michele amava chiamare i suoi gemellini.

Grazie a tutti

Un post condiviso da Anna Tommasi ???????? (@tommasi.anna77) in data:

In città si vive un clima surreale, dove la tiepida giornata primaverile è diventata improvvisamente gelida. Amici, parenti, ciclisti ed appassionati di sport girano per Filottrano segnati dall'immane tragedia, che ha lasciato sgomenta l'intera comunità. In tanti si riuniscono davanti alla Ferramenta Belardinelli, gestita dallo zio Fabio Bucco e punto di ritrovo di tutti i tifosi dell'Aquila di Filottrano. Davanti al negozio si vedono visi smarriti, di chi ancora non vuole credere a quanto successo. «Siamo sotto choc - ci raccontano - Michele era uno di noi, sempre presente nella sua Filottrano. Una persona speciale ed un campione vero». C'è chi ricorda il suo ultimo successo, quello di pochi giorni fa al Tour of Alps: «Ha vinto la prima tappa e sembrava veramente in forma, una vittoria importante per prepararsi al Giro d'Italia», chi invece racconta di chi era Michele nella vita di tutti giorni: «Amava la sua città ed ogni volta che poteva tornava per allenarsi e stare con la propria famiglia e soprattutto con Giacomo e Tommaso, che lui chiamava i suoi "scarponcini"». «Tutti quanti avevamo salutato con gioia il ritorno alla vittoria di Michele nella tappa austriaca del Tour of the Alps, mentre ora ci troviamo improvvisamente a piangerlo» ricorda il sindaco di Filottrano Lauretta Giulioni. Tutti amavano e rispettavano Michele, dai suoi concittadini, ai ciclisti professionisti fino a quelli amatoriali, che lui incontrava durante i suoi allenamenti e con i quali si fermava a parlare e pedalare. «Capitava di incontrarsi lungo le salite e di farci qualche pedalata insieme. Michele era sempre disponibile con tutti e riusciva sempre a farci sorridere» raccolta un altro fan e conpaesano di Scarponi che, a livello professionistico, aveva vinto tanto. Su tutto la sua più grande impresa nel 2011, quando vinse il Giro d'Italia a seguito della squalifica dello spagnolo Alberto Contador. Dopo anni da gregario di Vincenzo Nibali, aveva ricevuto da poco i gradi di capitano che lo avrebbe portato a guidare il team Astana al prossimo tour in rosa, quello per cui stamattina il campione filottranese aveva deciso di allenarsi. 

Amava scherzare Michele e riusciva a farlo in qualsiasi momento, anche quando un giornalista gli domandava qualcosa a fine gara e lui senza fiato riusciva sempre a dire una delle sue battute. Un'atleta istrionico, che si concedeva anche alcune stravaganze, come allenarsi insieme al suo inseparabile pappagallo Frankie. Per tutta la giornata si sono viste biciclette salire lungo via dell'Industria, con i ciclisti segnati dalla fatica ma pronti a lasciare un saluto al loro campione: «E' accaduto l'imponderabile - racconta uno di loro - capitava incontrarlo lungo queste strade. Questa era la sua casa». Si Filottrano, il suo rifugio sicuro, il posto che amava e dove preparava le sue sfide più grandi. Il suo Fan Club insieme al Comune organizzeranno nelle prossime ore un ritrovo al Palazzetto dello Sport, dove chiunque possa essere accolto e dare un ultimo saluto a Michele, che oggi ha tagliato il suo ultimo traguardo, ma che vivrà per sempre nei cuori di tutti gli sportivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento