Scarponi, oggi la camera ardente e domani i funerali: attese diverse migliaia di persone

Persone di tutte le età, molti giovani, amici, conoscenti, fan, sportivi hanno voluto dare un ultimo saluto a Scarponi. E domani sarà una giornata lunghissima con i funerali al campo sportivo

La salma di Michele Scarponi lascia la camera ardente ad Ancona

Oggi secondo giorno di camera ardente per Michele Scarponi, il campione morto sabato mattina in un incidente stradale mentre si allenava nella sua Filottrano. Oggi però si potrà rendere omaggio all’Aquila nella sua cittadina dopo che ieri, intorno alle 19, il feretro ha lasciato l’obitorio di Torrette per arrivare al PalaGalizia di Filottrano, dove è rimasto tutta la notte. Il Fan Club ha previsto un percorso per chi vorrà rendere omaggio all’atleta: si entra da sinistra per uscire a destra, con la possibilità di soffermarsi davanti al feretro per un saluto. C'è poi una gigantografia, una foto due metri per uno, che ritrae Scarponi a Firenze, e la maglia della sua squadra, l'Astana. Altre due foto di dimensioni più ridotte immortalano la Coppa al Giro d'Italia e alla Tirreno Adriatico, con le maglie indossate dal campione. La camera ardente resterà aperta per una veglia di preghiera che durerà tutta la notte, fino ai funerali che si terranno domani (martedì alle 15,30) nel campo sportivo comunale San Giobbe

Già ieri mattina un flusso ininterrotto di persone ha reso omaggio alla salma del ciclista Michele Scarponi nella camera ardente allestita nell'obitorio dell'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona. Persone di tutte le età, molti giovani, amici, conoscenti, fan, sportivi hanno voluto dare un ultimo saluto a Scarponi. E domani sarà una giornata lunghissima perché il sindaco Lauretta Giulioni si attende «parecchie migliaia di persone» per una cerimonia che sarà celebrata dal vescovo della diocesi Ancona-Osimo, il cardinal Edoardo Menichelli insieme a Don Carlo Cardonetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento