Un nuovo mezzo di trasporto per anziani e disabili, consegnate le chiavi alla Polis

Da sempre la Polis si occupa di aiutare le famiglie in difficoltà su tutto il territorio, le quali hanno un disabile o un anziano bisognosi di assistenza

Il nuovo mezzo

Si è tenuta venerdì 22 dicembre la cerimonia di consegna, con tanto di taglio del nastro, per l’inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per i cittadini di Falconara. In questa occasione i “Progetti del Cuore”, rendono disponibile un nuovo mezzo di trasporto per anziani e disabili volto a garantire ai cittadini il servizio di trasporto sociale gratuito per una durata di quattro anni, durante i quali il servizio sarà estito in maniera integrale: dall’allestimento del mezzo per il trasporto disabili, alla gestione delle spese, come ad esempio l’assicurazione compresa di copertura casco. Quest’anno a ricevere il mezzo sarà la Polis di Falconara che avrà a disposizione un Fiat Doblò attrezzato.

Da sempre la Polis si occupa di aiutare le famiglie in difficoltà su tutto il territorio, le quali hanno un disabile o un anziano bisognosi di assistenza. All’inaugurazione, per festeggiare l’arrivo del mezzo, erano presenti i responsabili del progetto, le famiglie degi futuri utenti del trasporto e i presidenti di Polis, che hanno avuto il piacere di ringraziare le attività che hanno reso possibile il progetto, mettendo il proprio logo sulla carrozzeria del mezzo. «Avere un mezzo attrezzato per il trasporto dei nostri cittadini bisognosi è uno strumento eccezionale - specifica il dirigente Enzo Criscione durante la cerimonia - che ci permette di dare risposta alle nostre tante esigenze. Ci occupiamo da sempre di coloro che hanno disabilità, in particolare adulti e anziani, i quali a volte non sono autosufficienti e necessitano di un aiuto, soprattutto negli spostamenti. La nostra assistenza che prevede il trasporto dai rispettivi domicili, fino alle strutture di cura e di degenza trasporti per le visite mediche o esami specialistici, trasferimenti verso le case di riposo o per qualsiasi altra necessità personale. Tutti questi servizi sono fondamentali per sostenere le famiglie in difficoltà, e il mezzo, con i suoi molti viaggi giornalieri, diventa uno strumento irrinunciabile per poterli effettuare».

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che aveva presentato l’iniziativa all’inizio nell’ambito dei “Progetti del Cuore” per cui: «La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Falconara: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento