Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Fabriano

Riceve un messaggio dalla figlia con la richiesta di soldi, mamma "poliziotta" sventa una truffa

La donna insospettita si è rivolta agli agenti del Commissariato di Fabriano

FABRIANO- Riceve un messaggio dalla figlia con la richiesta di denaro, mamma detective sventa la truffa. Ieri, all’ora di pranzo, una donna di Fabriano ha ricevuto un sms da sua figlia, residente all’estero, proveniente però un numero sconosciuto non presente nella sua rubrica. Nel messaggio la figlia le spiegava che la borsetta, contenente il cellulare, era caduta in acqua e quindi era stata costretta ad acquistare un nuovo smartphone con nuova sim. Inoltre, essendo rimasta senza soldi, chiedeva alla madre di recarsi in banca e prelevare 1.500 euro da inviarle. La donna preoccupata ha provato a contattare il nuovo cellulare della figlia (sia voce che con la app di messaggistica), ma invano. La signora, ricordando le raccomandazioni in materia di prevenzione delle truffe telefoniche ed informatiche, si è rivolta ai poliziotti del Commissariato di Fabriano. Gli agenti hanno raggiunto l’abitazione della donna e insieme hanno composto il numero di cellulare della figlia. Dopo qualche tentativo, quest’ultima ha risposto negando di trovarsi in stato di necessità e smentendo la versione dell’incidente. Finalmente rassicurata, la fabrianese si è trasformata in “poliziotta” e insieme agli operatori della polizia giudiziaria ha iniziato a tenere una corrispondenza con il truffatore, rassicurandolo di essere stata in banca ed avere prelevato la somma richiesta. A questo punto, la finta “figlia” ha chiesto di versare il contante su un iban fornito dal truffatore, poi risultato essere localizzato in Irlanda. L’utenza e l’iban “truffaldini” saranno segnalati ai competenti organi dell’Interpol per gli approfondimenti del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riceve un messaggio dalla figlia con la richiesta di soldi, mamma "poliziotta" sventa una truffa
AnconaToday è in caricamento