rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Etichetta “Made in Italy” ma provenienza estera: sequestrati oltre 26.000 prodotti per la casa

L’operazione nel porto di Ancona è stata condotta dall’Agenzia delle Dogane e dalla Guardia di Finanza. Denunciata la ditta destinataria

ANCONA- Sono 26.880 i prodotti per la casa di vario genere, con etichetta “Made in Italy” ma provenienti dalla Cina, che sono stati sequestrati nel porto di Ancona. Il tutto al termine di un’operazione congiunta tra Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) e Guardia di Finanza. I prodotti, le cui etichette riportavano espliciti rimandi al territorio italiano, sono quindi stati requisiti a seguito dei controlli che quotidianamente vengono effettuati nell’area portuale.

Inoltre il rappresentante legale della ditta destinataria delle merce, responsabile dell’importazione, è stato denunciato alla Procura della Repubblica. Rischia la reclusione fino a due anni e la sanzione amministrativa per un massimo di 20.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etichetta “Made in Italy” ma provenienza estera: sequestrati oltre 26.000 prodotti per la casa

AnconaToday è in caricamento