Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Medicinali con ricette false, indagati medici e imprenditori: blitz nell'azienda farmaceutica

Il sistema sarebbe stato ideato da un gruppo composto da promotori, titolari di aziende farmaceutiche, farmacisti e medici compiacenti

I Carabinieri Nas di Bari hanno scoperto un presunto giro d'affari 20 milioni di euro e un danno erariale per truffa in danno al Servizio Sanitario nazionale con farmaci prescritti attraverso ricette false: il sistema sarebbe stato ideato da un gruppo composto da promotori, titolari di aziende farmaceutiche, farmacisti e medici compiacenti, per un "meccanismo corruttivo" basato sulla prescrizione di farmaci a carico di ignari pazienti e la successiva spedizione delle ricette nelle farmacie convenzionate con le varie Asl. Uno dei blitz dei militari è stato effettuato anche in un’azienda farmaceutica di Ancona, alla quale gli inquirenti hanno chiesto la consegna di una serie di documentazioni per effettuare delle verifiche che sono ancora in corso. Tanto che l’azienda dorica non è neppure indagata. Tra i farmaci scoperti, gettati tra i rifiuti o in aperta campagna, vi erano anche antivirali e anticancro. I medicinali, infatti, non potevano essere consegnati ai pazienti, perché inesistenti. Altre confezioni sarebbero state convogliate all'estero in Albania.

Finisci di leggere su BariToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicinali con ricette false, indagati medici e imprenditori: blitz nell'azienda farmaceutica

AnconaToday è in caricamento