Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Centro storico

11-11-11: a Piazza del Papa si medita col Med-Mob

Meditazione collettiva per gli aderenti al Med-Mob, un flash mob spirituale che è stato eseguito contemporaneamente in 200 città del mondo. Siamo andati a vedere, ecco il racconto e le immagini

All’undicesimo minuto dell’undicesima ora dell’undicesimo giorno dell’undicesimo mese dell’undicesimo anno di questo millennio milioni di persone, in tutto il mondo, si sono sedute nelle piazze delle città, nei parchi e ai piedi dei monumenti più augusti per eseguire una delle più grandi coreografie spirituali planetarie di questo secolo.
È accaduto a Sydney, a Copenhagen, a San Paolo in Brasile, davanti al municipio di Austin, in Texas, nella piazza di Wall Street a New York, al Colosseo di Roma ed è accaduto anche ad Ancona, in Piazza del Papa.

Sotto il placido sguardo di Papa Clemente XII, che ha benedetto col suo gesto fissato eternamente nel marmo anche questo momento vissuto nella “sua” piazza, una trentina di partecipanti, uomini e donne di tutte le età, hanno incrociato le gambe e sollevato i palmi delle mani nella posizione del Loto per eseguire una meditazione di un’ora in 3 fasi, per la precisione una Vipassana (una delle due principali forme della meditazione buddhista), guidati dall’organizzatrice dell’evento, Pram Agni.

Prima c’è stata una mezz’ora di assoluto silenzio, necessaria per distaccarsi da tutti i pensieri che turbinano nella mente.
Dopo circa trenta minuti, al suono di un gong, i partecipanti hanno intonato il mantra di meditazione – conosciutissimo anche dai non addetti ai lavori, l’”Om”, vibrando tutti all’unisono di un’unica nota, che in quel momento attraversava la Terra per effetto della sincronia degli altri flash mob disseminati in giro per il mondo.
La concentrazione era talmente profonda e sentita che nemmeno il suono delle campane poteva disturbare i salmodianti: davvero pareva avessero escluso il resto del mondo.
I passanti, incuriositi o perplessi , sbirciavano la manifestazione, ma – come nel più autentico spirito anconetano – sempre discreti e mai molesti.



Altri tre rintocchi hanno dato quindi via alla terza e ultima parte della cerimonia: i partecipanti – senza interrompere la concentrazione –  si sono uniti in un abbraccio di gruppo creando una gigantesca spirale umana, per poi sciogliersi alzando le braccia verso il cielo, “inviando” nell’etere le energie positive dell’esercizio.
Qualunque sia il nostro rapporto con la spiritualità, certo non si può che guardare con favore a ogni sincero tentativo di diffondere in questo vecchio mondo un po’ di pace e armonia.

Per informazioni visitare la pagina facebook dell’evento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

11-11-11: a Piazza del Papa si medita col Med-Mob

AnconaToday è in caricamento