Cnr e scuola, 20 anni di collaborazione al convegno di Ancona

Convegno alla sala riunioni dell'Autorità Portuale di Ancona per i 20 anni di collaborazione tra mondo della scuola e Cnr

Un momento del convegno

«La collaborazione tra scuola e Cnr è fondamentale ma potenzialmente a rischio dopo il dimezzamento dei fondi del Ministero». A lanciare l'allarme sui minori contributi per le scuole, nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro, è Claudia Mazzucchelli, segretaria generale della Uil Scuola Marche nel corso del convegno che si è tenuto questa mattina alla sala riunioni dell'Autorità Portuale di Ancona per i 20 anni di collaborazione tra mondo della scuola e Cnr.

Tra tirocini formativi, laboratori, uscite in mare visto che il Cnr di Ancona dallo scorso anno è anche Istituto per le Risorse Biologiche e le Biotecnologie Marine. "Curiosità per un futuro di conoscenza", questo il titolo della giornata, ha visto la partecipazione anche del viceministro all'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, insieme a dirigenti scolastici e ricercatori. "Un istituto tecnico con 1300 studenti - ha spiegato la segretaria Mazzucchelli - fino allo scorso anno riceveva circa 60mila euro per organizzare l'attività di alternanza, i tutor e le materie di approfondimento mentre ora non arriva a 30mila. Il risultato è che i dirigenti scolastici devono fare i salti mortali per mandare i progetti dei ragazzi". Altro aspetto da non sottovalutare, l'importanza degli studi universitari scientifici, ancora poco "gettonati" dagli studenti italiani (appena 1 laureato su 4) e in particolar modo dalle ragazze che "pur riuscendo meglio in quelle materie - ha aggiunto la Mazzucchelli - poi fanno altre scelte. Eppure sono le materie che poi hanno facilità di accesso nel mondo del lavoro. La scuola deve concentrarsi anche per la parità di genere ed è necessario assisterle nei percorsi di orientamento.

Per questo è importante stringere sempre più la collaborazione tra istruzione e Cnr". Orientamento che lo stesso rettore dell'Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi, fa partire fin dalla scuola elementare. "I bambini hanno idee chiare, entusiasmo e curiosità - ha sottolineato - dobbiamo preservare queste doti perché come sistema Paese abbiamo un potenziale da sfruttare e sono molto fiducioso di un futuro migliore del presente". Secondo Antonio Focillo, segretario confederale Uil, “un paese se vuole crescere deve puntare su ricerca e formazione. Ogni anno, nonostante si dica che si deve investire, vengono tagliate risorse. Questa è una delle prime richieste che la Uil fa anche al viceministro che oggi è qui presente”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • Auto contro bici, investimento-choc: ragazzino portato in codice rosso all'ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento