rotate-mobile
Cronaca

Maxi frode da 2 miliardi nella grande distribuzione: anche l’anconetano sotto la lente degli investigatori

L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Milano. Arresti e sequestri per un presunto giro di fatture false

ANCONA- Per una presunta maxi-frode fiscale di 1,8 miliardi di euro, con una evasione Iva pari a 260 milioni, e per la quale tra gli indagati figurano le società della grande distribuzione Gs e Auchan, ora Margherita, nove persone sono finite ai domiciliari come riferisce l’Ansa.

Per altre quattro è stata disposta l'interdizione dalla professione per un anno. A deciderlo è stato il gip di Milano Roberto Crepaldi, nell'ambito dell'indagine dei pm Nicola Rossato e Stefano Civardi condotta dalla guardia di finanza. Disposti anche sequestri di ingenti somme, tra cui 33,8 milioni nei confronti di Gs, controllata da Carrefour, e 26,2 milioni nei confronti di Auchan. Diverse le provincie su cui si è stretto l’occhio degli investigatori, tra cui Ancona (oltre a Milano, Roma, Torino, Napoli, Brescia, Lodi, Vicenza, Rimini, Padova, Salerno e Potenza)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi frode da 2 miliardi nella grande distribuzione: anche l’anconetano sotto la lente degli investigatori

AnconaToday è in caricamento