Maturità, prima prova di italiano: il tema sullo smartphone conquista gli studenti

Lasciata alle spalle la prima prova scritta di italiano, i maturandi si preparano ai prossimi due scritti: la seconda prova di oggi, diversa per ogni indirizzo e istituto, e la terza prova di lunedì, il così detto quizzone

Ragazzi fuori dalla scuola

«E' andata bene». E' questo il commento della maggior parte degli studenti anconetani impegnati ieri (17 giugno) nella prima prova scritta. Con il tema di italiano prendono il via gli esami di maturità. Testa bassa sul foglio per sei ore, molti studenti hanno consegnato dopo le prime quattro. Vocabolari sotto braccio, si sono ritrovati davanti l'ingresso della scuola per confrontarsi. Qualcuno magari si aspettava delle tracce più interessanti ma nel complesso gli argomenti usciti sono stati soddisfacenti.

L'analisi del testo di un brano tratto da "Il sentiero dei nidi di ragno" di Italo Calvino è piaciuto ma non troppo. E' andata per la maggiore la tipologia B, in particolar modo il saggio breve in ambito tecnico scientifico. «Penso sia andata bene, mi sono impegnato di più rispetto ai temi fatti durante l'anno. Ho scelto il tema tecnico scientifico che parlava della connettività e della comunicazione. Ho scritto della solitudine dell'individuo per colpa della tecnologia- racconta Lawrence Papa Papini, V Siae Benincasa- I giorni scorsi sono uscito con i miei amici e la mia ragazza per mandare via la tensione. Oggi pomeriggio studio perché la seconda prova è la più difficile in quanto potrebbe uscire qualsiasi argomento di economia aziendale fatto durante l'anno».

«E' andata bene, ho fatto il saggio breve sulle nuove tecnologie. Mi sono soffermata sull'uso dei cellulari a tavola  e al lavoro. Questa mattina non ero agitata. Martedì invece sono andata in crisi, mi sono messa a piangere - afferma Noemi Strazzi, V C Liceo Scientifico Savoia - Per la seconda prova sono agitata perché matematica è molto complicata. I problemi sono  molto contestualizzati. Per la terza prova sono agitata ma non tanto come per quella di domani».

Buon riscontro anche per il saggio breve in ambito artistico letterario, una riflessione sulla letteratura come esperienza di vita. «Penso sia andata abbastanza bene. Non sono molto bravo a scrivere ma stavolta penso di aver fatto una cosa dignitosa. Ho scelto il saggio breve in ambito artistico letterario- commenta Luca Sandroni, V F Liceo Scientifico Galilei - Per questa prova non ero agitato, ieri sera ho guardato "Notte prima degli esami" con la mia classe. Oggi pomeriggio mi preparo per la prova di matematica di domani. Tra tutti gli scritti mi spaventa di più la terza prova di luendì. Questo fine settimana lo passerò a studiare».

«Ho scelto il saggio breve artistico letterario. E'andata benino, avrei voluto scrivere cose diverse ma le tracce non mi piacevano - dice Irene Coltrinari, V A Liceo Linguistico Benincasa-. Per il tema non ero agitata, ieri sera ho dormito. Oggi pomeriggio mi riposo poi studio per la terza prova: comprensione e produzione di inglese. L'esame orale invece ce l'avrò dopo il primo luglio. Sono tra le ultime». Lasciata la prima prova non c'è tempo per riposare. Oggi i maturandi torneranno sui banchi per la seconda prova scritta, diversa per istituto e indirizzo. Allo Scientifico preoccupa matematica, al Classico latino al classico ed negli Istituti commerciali economia aziendale. Lunedì 22 altro scoglio da superare: la terza prova, poi dal 25 giugno via con gli orali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento