​«Venite subito mio marito è ubriaco, ho paura», denunciato giovane anconetano

Stando a quanto ricostruito dai poliziotti, il giovane ha tentato di scardinare la porta del proprio appartamento con un oggetto metallico

Foto di repertorio

«Venite subito mio marito è ubriaco, non voglio farlo rientrare in casa perché ho paura»

Ha detto questo alla centrale operativa della Questura, una donna di origini sudamericane che, ieri notte, ha chiesto aiuto, dopo aver sentito il marito dare in escandescenze fuori dalla porta di casa. All’arrivo delle sirene lui, un anconetano di 23 anni, si è dato alla fuga, ma è stato poi trovato dagli agenti delle Volanti della Polizia. 

Stando a quanto ricostruito dai poliziotti, il giovane ha tentato di scardinare la porta del proprio appartamento con un oggetto metallico, danneggiandola. E’ in quel momento che la donna, terrorizzata, ha dato l’allarme al 113. Alla fine il 23enne è stato denunciato per maltrattamenti ed ubriachezza. E per fortuna che non è riuscito ad entrare in casa perché, sempre secondo la Polizia, alcune settimane fa il violento aveva già spintonato la moglie durante l’ennesima lite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento