Insulti tra genitori e danni alla partita dei baby calciatori, arrivano i Carabinieri

Campionato Allievi provinciali, gazzella dei carabinieri nel dopo partita di Borghetto – Marinamonte. Danni agli spogliatoi e gazzarra sugli spalti tra genitori. Il presidente del Marinamonte pronto a ritirare la squadra dal campionato

Carabinieri al campo da calcio - CREDIT INFOPHOTO

«Sono amareggiato e pronto a ritirare la squadra». Sono le parole a caldo di Maurizio Grilli, presidente del Marinamonte al termine della gara valevole per il campionato provinciale della categoria Allievi tra la sua quadra e il Borghetto che si è disputata domenica pomeriggio a Monte San Vito. Una partita incandescente terminata con le intemperanze dei genitori tra il pubblico e alcuni danni causati dai baby calciatori negli spogliatoi durante il dopo partita. Ora, in attesa del referto arbitrale – immaginabili squalifiche e multe alle società – si cerca di ricostruire cosa è accaduto. 

Animi caldi già dopo il primo tempo per alcuni interventi ruvidi tra giocatori, il clima si è ulteriormente surriscaldato nel finale con la vittoria del Borghetto per 1-0. Provocazioni verbali sfociate in danni agli spogliatoi mentre in tribuna sono volate parole grosse tra i genitori dei calciatori che avevano assistito al match. Una bagarre che ha preoccupato a tal punto i residenti che vivono nei pressi del campo sportivo di via XXV Aprile da indurli a chiamare i carabinieri. Non è la prima volta che tra le due squadre, che pure vantano una stretta collaborazione a livello societario, avvengono episodi del genere. Già nella partita di ritorno della prima fase del campionato si erano verificati episodi incresciosi.

E ora il presidente del Marinamonte è stanco. «Non ero presente al campo ma sono stato avvisato dai dirigenti che erano in tribuna – conclude Grilli - La nostra squadra andrebbe ritirata perché questi sono fatti intollerabii per il mio modo di intendere il calcio giovanile. La società ha un direttivo che convocherò quanto prima per decidere insieme cosa fare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento