Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Porto

Porto: quasi 40 kg di marijuana scoperti grazie al fiuto del cane "Apnea"

Lo stupefacente scoperto nel corso di due operazioni: nemmeno il caffè usato da uno dei corrieri è bastato per depistare il fiuto dell'animale. Una volta immessa sul mercato, la droga avrebbe fruttato oltre 400mila euro

Guardia di Finanza dorica e Agenzia delle Dogane hanno messo a segno nel corso di due distinte operazioni il sequestro di quasi quaranta kg di marijuana.

Il primo carico è stato scoperto venerdì scorso grazie al fiuto del cane antidroga "Apnea": l'animale ha scoperto 9 kg di stupefacente, suddiviso in 29 panetti, che un cittadino macedone proveninete dalla Grecia stava tentando di introdurre nel paese a bordo della sua Ford Fiesta, ben nascosti (così pensava) nell’imbottitura dei sedili posteriori e all’interno dello sportello posteriore sinistro e della ruota di scorta.

Ieri, invece, è stato intercettato un cittadino greco proveniente dal porto di Patrasso con una Mercedes di grossa cilindrata di proprietà di una società di import-export. che ha dichiarato di essere diretto a Como: anche in questo caso il fiuto di Apnea non ha lasciato a desiderare e le Fiamme Gialle hanno scoperto un carico di 30 chili e 200 grammi di marijuana, suddivisa in 31 panetti, nascosti in un doppiofondo ricavato nel bagagliaio. Per tentare di eludere i controlli i panetti erano stati cosparsi di polvere di caffè, ma l'espediente non è servito a depistare l'animale.

Le droghe e le autovetture sono state sequestrate, mentre i soggetti fermati sono stati tratti in arresto e condotti alla casa circondariale di Montacuto con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.
Una volta immessa sul mercato, la droga avrebbe fruttato oltre 400mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: quasi 40 kg di marijuana scoperti grazie al fiuto del cane "Apnea"

AnconaToday è in caricamento