Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

“Tempesta di Halloween”, danneggiamenti su tutte le coste

L'ondata di maltempo che si è abbattuta sui nostri territori sotto forma di mareggiate nella serata e nella notte di mercoledì 31 ottobre, la "tempesta di Halloween", ha causato danni su tutte le nostre coste

Nell’anconetano è conosciuta come “la tempesta dei morti”, una bufera che – vuole la tradizione – è solita abbattersi sulla provincia in occasione del ponte del 31 ottobre. Quest’anno la saggezza popolare è stata drammaticamente infallibile: l’ondata di maltempo, peraltro annunciata, che si è abbattuta sui nostri territori sotto forma di mareggiate nella serata di mercoledì nella notte di Halloween ha causato danni su tutte le nostre coste. Il Messaggero ha fatto una panoramica dei danni, vediamoli un po’ nello specifico:

ANCONA. Problemi in mare per due traghetti partiti dal capoluogo e diretti a Spalato – Marco Polo e Dalmazia – con il malore di una passeggera e diversi danni nei pullman nelle stive, che sono stati sbattuti malamente l’uno contro l’altro. Danni anche agli stabilimenti di Portonovo: al ristorante Giacchetti, che ha perso i frangiflutti, e al bar La Baia, che ha visto squarciato il tetto in metallo. Isolata dal maltempo la Capannina, con l’ultimo tratto del sentiero allagato dalla pioggia.

RIVIERA DEL CONERO. Danneggiamenti agli stabilimenti Da Eugenio di Numana e danni per 20mila euro al ristorante Il Pescatore di Marcelli, ma allagamenti e devastazioni hanno colpito anche la Perla, il Bellariva, la Spiaggiola e i Sassi Neri. Ormeggi rotti e barche a picco al porticciolo di Numana.

FALCONARA. Allagati i sottopassi e danneggiati pontili e imbarcazioni: il mare si è abbattuto con forza sul muro di contenimento della ferrovia, e l’acqua si è portata con sé sabbia e detriti, in alcuni casi riempiendo i passaggi fino ad un altezza di 10 cm e costringendo la polizia a transennare tutto. Danni anche a strutture e imbarcazioni. Il Comune ha vietato ai cittadini di recarsi alla spiaggia.

SENIGALLIA. La Spiaggia di Velluto non è stata risparmiata dalla “tempesta di Halloween”: onde alte fino a tre metri si sono abbattute sul lungomare, con la conta dei danni nell’ordine delle centinaia di migliaia di euro. Se il tratto a ponente, coperto dalle scogliere, è stato colpito in maniera meno drammatica, la zona a levante (dal molo alla Rotonda e dal Ciarnin a Marzocca) non è stata risparmiata: stabilimenti come il Bora Bora Beach o il Pacenti sono stati colpiti con forza straordinaria.
Allagato il sottopasso delle Piramidi a Cesano, con due auto rimaste risucchiate dall’acqua (senza però, fortunatamente, danni ai conducenti).

BARCHE "A SPASSO". Ecco una galleria di immagini tratta dal blog dell'"Ignurant8 de Casa Brugiata" che documentano i danni provocati dalle mareggiate a Marina di Montemarciano

DANNI. Oggi è in corso la conta dei danni provocati dalle eccezionali mareggiate che hanno flagellato la costa marchigiana. Non appena in possesso di tutti i dati, annuncia l'assessore Paolo Eusebi, la Regione ''si attivera' presso le competenti strutture del Governo per richiedere i contributi necessari e affinchè si provveda a derogare alle procedure ordinarie al fine di interventi tempestivi nelle zone piu' colpite''. Già verificate ''situazioni delicatissime e purtroppo l'istruttoria continua''.




 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tempesta di Halloween”, danneggiamenti su tutte le coste

AnconaToday è in caricamento