Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Portonovo: mareggiate sulla costa, e la baia è dei surfisti

Qualcuno però si è divertito di meno rispetto agli altleti del mare. Ad esempio gli operatori di alcuni stabilimenti balneari, che hanno dovuto fare i conti con una spiaggia devastata dai cavalloni

Le mareggiate flagellano la costa anconetana mentre i bagnanti fuggono dal mare. Ma per loro una giornata di maltempo è l’ideale. E così martedì i surfisti sono arrivati in massa a Portonovo. Con le loro tavole, hanno dominato i cavalloni che si abbattevano sulla costa e che, in alcuni casi, hanno anche creato qualche grattacapo agli operatori balneari. E allora la baia è diventata il forte dei surfisti. In tanti sono arrivati nella zona del Grande Lago, vestiti con la muta e la loro inseparabile tavola. Hanno sfidato le onde che, nel frattempo, stavano cancellando l’arenile della baia. Per tutto il giorno, la zona di mare che va dallo chalet “Da Emilia” fino al “Molo”, è stata occupata da decine di atleti di ogni età, impegnati nel surf ma anche nel 2014-09-02 15.52.42-2Sup (stand Up Paddle). Il più "veterano" aveva 47 anni, ma c’erano anche giovanissimi alle prime armi. Tutti insieme per passare qualche ora all’insegna del svago. Come in un parco divertimenti, in cui si corre per salire sul treno delle montagne russe, i surfisti correvano sul molo per buttarsi in mare e salire sulla cresta dell’onda, che poi li riportava alla spiaggia nei pressi del ristorante “Marcello”. E poi di nuovo, fino al molo. E ancora in acqua, cercando di incrociare l’onda giusta, quella più lunga e lineare. E ancora così, fino a sera. 

«La mareggiata ci sta regalando delle onde non perfette ma ci stiamo divertendo - ha detto Riccardo Gioacchini, un surfer 40enne di Ancona - Sono onde di circa un metro e mezzo, anche due metri. Purtroppo adesso vado a prendere l’ultima onda prima di tornare al lavoro». Soddisfatto anche un altro surfista, Fabrizio Ferretti (in foto), surfer 45enne di Ancona, che ha commentato: «Oggi non è male, Certo c’è di meglio ma ci sono tutte le caratteristiche per divertirsi. Purtroppo le caratteristiche del Mar Adriatico non sono ideali per il surf ma siamo quì e ce la godiamo». 

PROBLEMI. Naturalmente qualcuno si è divertito di meno rispetto agli atleti del mare. Ad esempio i bagnini degli stabilimenti “Da Emilia” e “Capannina”. I primi si sono ritrovati una parte della battigia nella sala da pranzo del locale e fino a ieri, erano intenti a pulire tutto. Per i dipendenti della Capannina, nella zona del Piccolo Lago, è stato necessario smantellare le prime 4 file di ombrelloni, tanto le onde hanno colpito la costa.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo: mareggiate sulla costa, e la baia è dei surfisti

AnconaToday è in caricamento