Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Quartiere Adriatico / Via Panoramica

«Il mare non scherza, basta poco per cancellare una spiaggia. Prendiamocene cura»: Errante Regni è il volto storico del Passetto

Sono finalmente iniziati i lavori per la sistemazione dell'arenile. Intanto in alto sei gradini della scalinata del Passetto sono stati "incerottati" perché pericolanti

ANCONA - «Venivo qui da quand'ero un ragazzino. Questa spiaggia è un pezzo del mio cuore, credo che ce ne siano poche in Italia come lei in pieno centro città. Mi pare di aver letto Trieste. Per questo è importante preservarla e tutelarla il meglio possibile, anche e soprattutto nei mesi invernali. Il mare non scherza, basta poco e qui si mangia tutto». Errante Regni è uno dei volti storici della spiaggia urbana del Passetto. Un cesto di capelli bianchi, carnagione già scurita dai raggi del sole e sguardo sempre rivolto al mare. Lui, come altri qui, è un cliente dello stabilimento Il Valentino da decenni. Errante affitta il capanno ogni anno insieme ad altri suoi amici e alla moglie Francia. «Hanno sistemato da poco il corrimano in acqua per i disabili - prosegue - e aperto finalmente i bagni. Fino a pochi giorni fa non c'era niente. Un disabile per uscire dall'acqua ha dovuto chiamare il bagnino la settimana scorsa». Quando ieri ha visto arrivare le ruspe per risistemare l'arenile ne ha gioito, così come gli altri suoi vicini di ombrellone e i "grottaroli" che qui vengono a sistemarsi all'inizio della stagione: «Quest’anno - dice Valeria David che ha una grotta poco dopo l'uscita dell'ascensore - la stagione è iniziata presto. Grazie a questi lavori si potranno eliminare tutti i sassi che impedivano un percorso lineare ai disabili o alle mamme che hanno la carrozzina. Così avranno la strada molto più libera». Rolando Cesaroni aggiunge: «Era ora che iniziassero a dare una spianata. Siamo sempre gli ultimi ad avere la spiaggia in condizioni decenti».

IMG-5645-2Intanto, mentre i bagnanti si godono il sole di giugno, in Comune si pensa ad organizzare l'opera di restyling della scalinata che, soprattutto in questi giorni, presenta numerosi "cerotti". Da ultimo sei gradini poco dopo il Monumento che sono stati recintati e steccati perché le infiltrazioni sottostanti li hanno resi pericolanti. C'è già un progetto definitivo approvato per sistemare tutta la zona. Lo spiega l'assessore Paolo Manarini che, proprio a proposito del restyling in questo tratto, precisa «È stato approvato il progetto definitivo della scalinata e abbiamo fatto la richiesta di mutuo. A giorni avremo la copertura e poi si procederà come da prassi con la gara d’appalto per il completo rifacimento delle balaustre, della pavimentazione e del rinforzo dei muri esterni e di quelli al di sotto. Verrà fatto un ripristino completo e poi predisporremo tutto l’impianto elettrico per la nuova illuminazione artistica della scalinata». Sul piatto ci sono 750mila euro da spalmare in due stralci di lavori. Si parla nella relazione di «pulitura, consolidamento e protezione» dell'opera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il mare non scherza, basta poco per cancellare una spiaggia. Prendiamocene cura»: Errante Regni è il volto storico del Passetto
AnconaToday è in caricamento